close

Senza categoria

Senza categoria

Emergenza Covid-19: si reclutano medici ad Avellino

L’emergenza Covid-19 comporta un maggior potenziamento del sistema sanitario. Sul sito dell’Asl di Avellino parte la ricerca di medici.

La procedura d’urgenza prevede l’assegnazione di incarichi presso i presidi ospedalieri dell’Asl di Avellino. In particolare, sono necessari medici che si occupino di:

  • medicina interna;
  • malattie dell’apparato respiratorio;
  • malattie infettive;
  • medicina di accettazione e d’urgenza;
  • cardiologia;
  • chirurgia generale;
  • radiodiagnostica;

Per maggiori informazioni su reclutamenti e concorsi, l’avviso è disponibile nella sezione “Avvisi” del sito: https://www.aslavellino.it/.

leggi tutto
Senza categoria

L’imprenditore Alfredo Romeo dona alla Campania 182 ventilatori per terapia intensiva

“In questo grave momento in cui l’emergenza sanitaria sta interessando in misura rilevante il nostro territorio, intendiamo offrire un tangibile segno di vicinanza a lei e a tutti gli abitanti della nostra regione” Questo il contenuto della missiva recapitata  dall’imprenditore napoletano Alfredo Romeo al governatore della Campania Vincenzo De Luca. Sono poche le parole scritte ma è enorme il gesto solidale verso la propria regione. Qualche indiscrezione sul significativo gesto di Romeo era già trapelata nei giorni scorsi dal giornale il Quotidiano.
Sono queste le attrezzature sanitarie donate da Alfredo Romeo alla regione Campania: 160 Ventilatori per terapia sub intensiva Modello RVC 830A Nr 1 YM 700 ventilator per terapia intensiva. Nr 16 Ventilatori portatili Modello RC-AV2000B1 Nr 5 Ventilatori per terapia intensiva Modello RCV-AV2000B32” Lo staff di De Luca provvederà in base alle esigenze sanitarie della regione Campania a collocare le attrezzature donate da Alfredo Romeo.
28.03.20
Dom. Verg.
leggi tutto
Senza categoria

Autocertificazioni false, denunce e droni: i controlli anti-contagio a Napoli continuano

controlli anti-contagio

Aumentano i Controlli anti-contagio dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli a Scampia, Poggioreale, Ischia e Varcaturo. A Scampia ragazzo scoperto in giro con autocertificazione falsa; droni iniziano a sorvolare il territorio.

Nuovi e numerosi controlli sul territorio campano per contrastare i crescenti timori legati alla pandemia di Coronavirus; negli ultimi giorni il numero di uomini e di risorse messi in campo sono aumentati e, conseguentemente, anche il numero di controlli e persone denunciate.

Controlli anti-contagio con droni a Scampia

A Scampia i Carabinieri hanno sorpreso e denunciato un ragazzo in possesso di un’autocertificazione falsa; i dati anagrafici contenuti in essa infatti non corrisponderebbero ai suoi ma bensì a quelli del cugino.

In ottica controlli anti-contagio proprio a Scampia le autorità si stanno avvalendo di droni per poter monitorare la situazione dall’alto, ponendo particolare enfasi sugli assembramenti. Il comandante del nucleo radiomobile del comando provinciale di Napoli, Alessandro Dominici,  spiega l’importanza di questo strumento.

 È uno strumento utilissimo e fondamentale che ci consentirà di osservare, da una posizione privilegiata, e individuare in breve tempo gli assembramenti. Non parliamo, ovviamente, delle code fuori al supermercato, anche se sono oggetto di controllo, ma di ogni tipo di assembramento disordinato e non legittimato.

Tramite il drone è possibile segnalare eventuali inosservanze alle forze già attive sul territorio e avere cosi una risposta tempestiva, anche grazie alle oltre 100 stazioni presenti in tutta la provincia.

Poggioreale

Denunciato un 26 enne di origini pakistane per inosservanza dei provvedimenti imposti dalle autorità. L’uomo è stato sorpreso mentre usciva da una bojoutteria; la stessa, gestita da un 33enne pakistano, era in attività malgrado le disposizioni del Premier Conte.

Ischia

A Ischia, invece, denunciate 3 persone da parte dei Carabinieri della stazione di Ischia; la motivazione è sempre la medesima: inosservanza dei provvedimenti anti-contagio; i tre sono stati infatti individuati mentre eseguivano lavori di ristrutturazione di una scala in muratura esterna ad un’abitazione a Barano. In corso, inoltre, accertamenti per valutare la presenza delle autorizzazioni edilizie.

Varcaturo

Denunciati due albergatori dell’area costiera per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e omessa comunicazione alloggiativa all’autorità di pubblica sicurezza.

A seguito di un controllo effettuato dai Carabinieri è emerso infatti che nella struttura alberghiera alloggiavano 4 persone, senza che la autorità ne fossero informate. I 4 uomini erano tutti già noti alle forze dell’ordine. Tre di loro hanno tuttavia fornito una valida giustificazione della loro presenza, mentre il quarto, denunciato, ha ammesso di essersi allontanato dal domicilio perché temeva di essere infettato dal padre con cui conviveva.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

leggi tutto
Senza categoria

Coronavirus in Campania, De Luca: “Arriva l’esercito per i controlli da anti -contagio”

Forze dell’esercito per controlli anti-contagio da Covid-19 anche in Campania. Dopo la richiesta del presidente della regione Vincenzo De Luca, arriva il sì del Governo.

De Luca fa sapere attraverso un Comunicato stampa che:

Ho avuto un colloquio telefonico con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini. Vi sarà il contributo delle Forze Armate nei controlli per il rispetto delle ordinanze che hanno l’obiettivo del contenimento del contagio da Covid-19, e ciò avverrà nelle aree che di volta in volta verranno individuate e segnalate nella nostra regione.
Sarà un contributo importante, con grande misura ed equilibrio, ma anche con determinazione. Non è possibile estendere il servizio all’intero territorio italiano, ma vi sono aree in cui è necessario dare un segnale di fermezza e anche di repressione rispetto a comportamenti irresponsabili.

leggi tutto
CronacaSenza categoria

Aggiornamento Coronavirus: altri 50 positivi tra Napoli, Salerno e Avellino

Coronavirus in Campania

🔴 #CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTO

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che nelle sessioni pomeridiane sono stati esaminati 167 tamponi presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno di Napoli. Di questi 40 sono risultati positivi.
Sempre oggi sono stati analizzati: 49 tamponi dall’ospedale San Giovanni e Ruggi di Salerno, di cui 9 risultati positivi e 14 tamponi dall’ospedale Moscati di Avellino, di cui uno risultato positivo.

Per tutti questi 50 positivi, come per gli altri fino ad oggi esaminati, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Positivi in Campania: 284
Guariti: 5
Deceduti: 2

leggi tutto
Senza categoria

Coronavirus in Campania: altri 12 positivi nella mattina del 13 marzo

Coronavirus in Campania

🔴 #CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTO

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che da questa mattina sono stati esaminati 59 tamponi presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 12 di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Positivi in Campania: 234
Guariti: 5
Deceduti: 2

_

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

leggi tutto
Senza categoria

Coronavirus: la situazione in Campania al 12 marzo

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che dal pomeriggio sono stati esaminati 147 tamponi presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno. 22 di questi sono risultati positivi. Complessivamente, nella giornata, sono 42 i tamponi risultati positivi.

Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Positivi in Campania: 222
Guariti: 4
Deceduti: 1

leggi tutto
CronacaSenza categoria

Per andare a lavoro, serve il modulo di autocertificazione: ecco dove trovarlo

Modulo di autocertificazione

Il Decreto della presidenza del Consiglio emanato ieri prevede da questa mattina il monitoraggio nelle “aree a contenimento rafforzato”

Gli spostamenti potranno avvenire solo se motivati da esigenze lavorative, situazioni di necessità e per motivi di salute.

Per andare a lavoro o a fare la spesa, per esempio, è dunque consentito muoversi a patto però di presentare ai controlli un modulo di autocertificazione che attesti il motivo dello spostamento al di fuori dall’area soggetta alle restrizioni.

È quanto prevede la direttiva 8 marzo 2020 ai Prefetti adottata dal ministero dell’Interno con le indicazioni specifiche per i controlli nei territori “a contenimento rafforzato”.

Resta comunque il divieto assoluto a spostarsi, senza eccezioni, per le persone sottoposte a quarantena o positive al coronavirus.

Il modulo di autocertificazione potrà essere compilato anche al momento attraverso i moduli forniti dalle forze di polizia.

SCARICA QUI IL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE

_

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

leggi tutto
Senza categoria

Funerali Ugo Russo, polizia blocca corteo funebre in accordo con il DPCM

Ugo Russo

Niente funerali per Ugo Russo, il 15enne ucciso a Napoli. Parenti e amici non ci stanno e hanno organizzato un corteo funebre per le vie del centro. Il corteo è stato interrotto dalla polizia.

In accordo con il DPCM e le direttive del Cardinale Sepe, nessun funerale  sarà celebrato, nemmeno quello per Ugo Russo, il 15enne rimasto ucciso a seguito di un tentativo di rapina ai danni di un carabiniere. I funerali del ragazzo, inizialmente programmati nella chiesa dei Sette Dolori a Montecalvario, sono stati infatti annullati secondo quanto disposto dal DPCM. Il decreto prevede infatti, nel tentativo di arginare il coronavirus, la sospensione delle cerimonie religiose e civili.

Eppure questa decisione non è andata giù ai familiari e agli amici di Ugo che hanno organizzato un corteo funebre per le strade dei Quartieri Spagnoli. E cosi la bara bianca sfila tra le vie di Napoli accompagnata a spalla dai ragazzi dei Quartieri Spagnoli fino al carro funebre. Ad accompagnare la bara del ragazzo lungo la strada nel suo viaggio ultimo viaggio foto, palloncini, stendardi, magliette con la faccia del ragazzo e un coro intonato dai ragazzi dei Quartieri: “Ugo, Ugo”.

Le tensioni con le forze dell’ordine

Il corteo, partito alle prime luci del mattino, è riuscito solo in parte; quando il feretro di Ugo ha imboccato la strada pedonale di Via Roma, infatti, la polizia ha interrotto il corteo bloccando l’accesso alla strada con un cordone di uomini. Al blocco imposto dalla polizia seguono momenti di tensione con i partecipanti alla processione. Le forze dell’ordine sono tuttavia riuscite a gestire e a mantenere sotto controllo la situazione.  Una volte che la bara è stata posizionata nel carro funebre il corteo si è infatti sciolto. I genitori del ragazzo hanno invece seguito il carro a bordo di uno scooter per recarsi al cimitero.  La benedizione della salma avverrà nella cappella del cimitero stesso.

L’inchiesta

Si attendono gli sviluppi dell’inchiesta condotta dalla procura di Napoli sugli eventi che hanno portato alla morte del giovane. Le indagini vedono indagati il carabiniere per omicidio volontario come atto dovuto imposto dalla autopsia. Indagato anche il complice, un ragazzi di 16 anni, del tentativo di rapina. Sarà compito della Procura anche far luce sugli eventi e sui colpevoli che hanno portato alla devastazione dell’Ospedale Vecchio Pellegrini.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

 

leggi tutto
Senza categoria

Sospesi colloqui per Coronavirus: scatta la rivolta nel carcere di Salerno

Carcere di Salerno

Momenti di tensione nel carcere di Salerno – Fuorni.  Una rivolta inscenata da un centinaio di detenuti è scoppiata all’interno del penitenziario dopo l’annunciata sospensione dei colloqui per l’allerta Coronavirus.

Dalle prime informazioni pare che un consistente numero di detenuti  siano saliti sui tetti dell’edificio e che ci siano danni in un piano della struttura.

Gli agenti della polizia penitenziaria, guidati dal comandante Gianluigi Lancellotta, stanno tentando di domare la rivolta. Sul posto anche il questore di Salerno e il comandante provinciale dei carabinieri. Un elicottero intanto sta sorvolando il Carcere di Salerno dall’alto.

_

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

 

 

leggi tutto