sabato, Dicembre 3, 2022
HomeEventiIo vado al museo: lo straordinario numero di turisti in Campania

Io vado al museo: lo straordinario numero di turisti in Campania

Nonostante il bel tempo (o forse proprio grazie a quello) tantissimi sono i Campani che hanno deciso di approfittare dell’ingresso gratuito e passare la prima domenica di marzo in giro per musei.

Quella di ieri ha visto ancora una volta le più lunghe file a Pompei e Caserta che si confermano i luoghi più frequentati dai turisti, anche internazionali. Ben 14.553 hanno scelto Pompei e 10.472 la Reggia di Caserta.

Molto bene vanno anche il MANN (Museo Archeologico Nazionale in cui sono contati ben 6.737 visitatori) e il Museo di Capodimonte (4.449 i ticket gratuiti). 2000 invece gli ingressi gratuiti registrati al MADRE: il museo d’arte contemporanea Donna regina.

Per quanto riguarda gli altri siti archeologici della regione, molti visitatori anche agli Scavi e al museo di Paestum (3.628 persone), all’antica Ercolano (3.146 visitatori) e nei siti del Parco archeologico dei Campi Flegrei (3.121 i biglietti gratuiti divisi tra Anfiteatro Flavio (dove i bambini della comunità russa hanno fatto da guida ai turisti in lingua italiana e in russo), scavi di Cuma, Terme di Baia e Museo del Castello di Baia.

Al Castello di Baia, in occasione del Carnevale, si terrà una speciale visita in maschera per famiglie dalle 9 alle 14.

Quella del 3 marzo è, però, soprattutto la prima domenica della nuova iniziativa “Io vado al museo”: il nuovo programma  voluto dal ministro Alberto Bonisoli che cancella l’obbligo della gratuità tutte le prime domeniche dell’anno e porta a 20 le giornate di ingresso libero, affidando ai direttori la scelta di otto date su 20.

Le altre dodici date sono uguali in tutta Italia e sono le sei prime domeniche da ottobre a marzo. In più, c’è una settimana, chiamata “Settimana dell’arte” che per il 2019 è stata fissata dal 5 al 10 marzo.

Qui vi abbiamo indicato tutti i luoghi di Napoli e provincia che sarà possibile visitare gratuitamente in questi giorni.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments