sabato, Dicembre 3, 2022
HomeEventiNotte Europea dei Musei: aperture serali in tutta la Campania

Notte Europea dei Musei: aperture serali in tutta la Campania

Nell’ambito della “Notte Europea dei Musei”, il 18 maggio tanti siti italiani apriranno le porte al pubblico anche di sera, con ingresso al costo simbolico di 1 euro.

Dopo il grande successo delle scorse edizioni, sabato 18 maggio ritorna la “Festa dei Musei”, un’iniziativa nazionale promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. La Festa dei Musei 2019 si inserisce nel programma internazionale della quindicesima edizione della Notte Europea dei Musei che, sotto il patrocinio del Consiglio d’Europa e dell’ICOM (International Council of Museums), coinvolge più di 3.200 musei in 30 Paesi nella stessa sera, allo scopo di promuovere l’identità culturale europea all’interno dei membri dell’UE. Il tema di riflessone proposto per quest’anno dalla Direzione Generale Musei e dalla sezione italiana di ICOM è “Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”, traduzione italiana del tema proposto per la conferenza generale di Kyoto 2019.

Questa fantastica iniziativa, dedicata alla celebrazione del patrimonio artistico-culturale italiano, permetterà ai turisti e agli amanti della cultura e dell’arte di recarsi presso musei, complessi monumentali e parchi archeologici anche di sera, orientativamente tra le 19:30 e le 23. Il biglietto d’entrata presso i siti aderenti è acquistabile al costo simbolico di €1.

Ecco una selezione dei siti che sarà possibile visitare durante in occasione della Festa dei Musei a Napoli e in Campania.

Siti archeologici del vesuviano

Tra i siti archeologici vesuviani che consentiranno l’accesso serale, compaiono assoluti capolavori di bellezza nel patrimonio culturale italiano, come Pompei, la Villa San Marco a Stabia, la Villa di Poppea ad Oplontis e l’Antiquarium di Boscoreale, che resteranno aperti dalle 20:30 alle 22:30, con chiusura delle biglietterie alle ore 22.

Pompei

Agli scavi di Pompei, i visitatori potranno accedere dall’ingresso di Piazza Anfiteatro e da Porta Marina, con un biglietto unico per i due itinerari. Con l’accesso da Piazza Anfiteatro, i visitatori saranno guidati verso la Palestra Grande, dove sarà possibile visitare l’allestimento dei reperti ritrovati nella località vesuviana Moregine. Sempre su questo percorso, la mostra temporanea “Vanity: storie di gioielli dalle Cicladi a Pompei”, aperta fino al 5 agosto, che permette di ammirare preziosi gioielli in oro, argento e bronzo provenienti da Delos e dalle altre Cicladi, nonché monili rinvenuti a Pompei e in altri siti archeologici vesuviani. I visitatori avranno accesso ad altre splendide mostre accedendo da Porta Marina. Da lì, si arriverà all’Antiquarium, dove sarà possibile visitare esposizioni temporanee, come “Alla ricerca di Stabiae”, “Tesori sotto i lapilli”, e la mostra permanenteSacra Pompeiana”.

Stabia, Oplontis e Boscoreale

A Castellammare di Stabia e a Torre Annunziata saranno aperti al pubblico due importanti esempi di architettura romana: la villa San Marco di Stabia (I sec. a.C. – I sec. d.C.), illuminata ad hoc per l’apertura serale, e la meravigliosa Villa di Poppea ad Oplontis, ritenuta di proprietà di Poppea Sabina, moglie di Nerone.  Infine, anche il museo di Boscoreale ha aderito all’iniziativa e nell’Antiquarium sarà visitabile anche la mostra “Il villaggio protostorico di Longola”. L’esposizione presenta reperti della vita quotidiana degli abitanti di Longola, rinvenuti nel 2000, durante gli scavi per l’impianto di depurazione di Poggomarino-Striano. Si ritiene che il sito sia stato attivo dalla media Età del Bronzo fino al VI sec. a.C.

Ercolano

Il parco archeologico di Ercolano sarà aperto dalle ore 19:45 a mezzanotte, con ultima entrata – esclusivamente da Corso Resina – alle ore 22:30. Per l’occasione, sarà possibile partecipare anche alle suggestive visite guidate dei principali edifici del sito, condotte al chiaro di luna da guide turistiche, che partiranno ogni 10 minuti.

I musei di Napoli

Il Museo Madre

Nell’ambito di questa iniziativa, il Museo Madre resterà aperto dalle 19:30 a mezzanotte. Saranno a disposizione anche due turni per la visita guidata, sempre gratuita, che partiranno alle 20:30 e alle 21:30. Inoltre, il cortile del complesso ospiterà il live set di Paolo Tarsi, con video art di Roberto e Dario Amoroso, a partire dalle 22:30.

Il MANN

Imperdibile anche l’apertura serale del Museo Archeologico Nazionale, che di notte amplifica la sua bellezza, con un’atmosfera talvolta surreale. Il Museo aprirà alle 20 e chiuderà alle 23, con ultimo ingresso alle 22. Irrinunciabile la visita notturna alle sue collezioni permanenti e alle esposizioni temporanee. I visitatori potranno visitare i laboratori di restauro, attraverso tre turni di visite guidate (20:30, 21:15, 22), e avere accesso al percorso guidato alla mostra “Corto Maltese. Un viaggio straordinario” (ore 21). Inoltre, fino al 30 giugno il MANN ospita l’esposizione scultorea di Antonio Canova.

Si ricorda che la prenotazione è obbligatoria e, a tal proposito, si possono contattare i Servizi Educativi del Museo o l’infopoint durante la giornata di sabato.

Museo di Capodimonte

Il museo di Capodimonte aderisce all’iniziativa con un’apertura straordinaria dalle 19:30 alle 22:30. Sarà possibile ammirare la collezione e le mostre Fabre, Depositi e Canova. Inoltre, è previsto un ingresso speciale al costo di 8 euro per la mostra su Caravaggio, con la possibilità di partecipare alla visita guidata con la curatrice Maria Cristina Terzaghi (ore 19:30). Per l’occasione, previste corse serali dello Shuttle Capodimonte, con partenza da Piazza Trieste e Trento (19:15, 20:15 e 21:15) e da Capodimonte (18:40, 19:40, 20:40, ultima corsa alle 22:00).

La Notte Europea dei Musei in Campania

Anche altre città in Campania hanno deciso di aprire al pubblico alcuni dei propri siti dalle 19:30 alle 22:30.

A Salerno, resterà aperto il Complesso Monumentale di San Pietro a Corte (con ipogeo e Chiesa di Sant’Anna), mentre in costiera amalfitana si potrà godere dell’apertura serale dell’area archeologica della villa romana di Minori. In provincia di Salerno, è prevista l’apertura straordinaria del Museo Archeologico Nazionale di Volcei “M. Gigante” di Buccino, mentre a Paestum resteranno aperti al costo di €1 il Museo e il Santuario Meridionale, con il Tempio di Nettuno e la Basilica (ultimo ingresso 21:50). I visitatori potranno anche scoprire il ‘dietro le quinte’ del museo archeologico, che richiama l’iniziativa “Il museo dietro le quinte”, in programmazione tutti i pomeriggi tranne il lunedì. Nell’avellinese, invece, sarà possibile visitare il parco archeologico dell’antica Aeclanum di Mirabella Eclano. Anche la Reggia di Caserta resterà aperta dalle 19:30 alle 22:30. Vi consigliamo di dare un’occhiata al nostro articolo dedicato alla Reggia.

 

Per seguire tutto quello che succede nell’ambito della notte europea dei musei, è possibile utilizzare gli hashtag suggeriti dal MiBAC #FestadeiMusei2019 #NottedeiMusei #IMD2019 #MiBAC #museitaliani.

Tutte le informazioni relative ai siti che hanno aderito a questa fantastica iniziativa e agli eventi in programma sono disponibili sul sito del MiBAC. Qui è possibile consultare l’elenco dei luoghi visitabili, in continuo aggiornamento, ed avere accesso a tutti i dettagli per ogni sito!

 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments