sabato, Dicembre 3, 2022
HomeCronacaSpari a Piazza Nazionale: Noemi non è fuori pericolo

Spari a Piazza Nazionale: Noemi non è fuori pericolo

A due passi da piazza Nazionale, un uomo in sella a uno scooter ha sparato in pieno giorno fra la folla, colpendo una bambina. La piccola Noemi è stata una vittima collaterale insieme alla nonna di un agguato teso a un noto pregiudicato.

L’agguato

In vico Polveriera, verso le 17:30 del pomeriggio, fra il viavai di chi torna a casa da lavoro o scuola, è partita una sparatoria. La vittima designata sarebbe un trentaduenne pregiudicato, Salvatore Nurcaro, anch’egli colpito da un proiettile e attualmente ricoverato all’Ospedale “Loreto Mare”, in condizioni molto gravi. L’uomo sarebbe crollato nel bel mezzo della piazza, fra i tavolini di un bar, le auto e la folla. La piazza e le strade limitrofe erano gremite di gente, quando un uomo in scooter ha aperto il fuoco. La bambina, di quattro anni, e la nonna, di cinquanta, sono state rispettivamente colpite ai polmoni e al gluteo. Per fortuna pur attraversando i polmoni da parte a parte, il proiettile non ha che sfiorato il cuore della piccola, che è stata stabilizzata dai medici del “Santobono”, per poterla operare.

L’intervento

L’intervento di estrazione del proiettile ha richiesto circa quattro ore: i chirurghi hanno dovuto rimuovere – si spiega nel bollettino medico – pezzi di indumenti dai polmoni. Ora Noemi è in rianimazione, intubata e resta molto grave.  Non è fuori pericolo, anche se,  per fortuna la pallottola, grande come la sua aorta, non ha toccato il cuore.

I commenti delle Istituzioni

A meno di un mese da una recente sparatoria in pieno sole la violenza è tornata fra le strade affollate di Napoli.  Un episodio molto simile si è verificato il 9 aprile, quando un sicario ha aperto il fuoco in prossimità di una scuola in pieno giorno. I proiettili hanno ucciso Luigi Mignano, un uomo di 57 anni legato al clan Rinaldi, e ferito alle gambe suo figlio Pasquale, portato d’urgenza all’ospedale del Mare.

Molte personalità politiche si sono espresse sulla faccenda, fra cui  il presidente della Camera Roberto Fico che ha commentato: «Quello che è successo a Napoli è terribile. Inaccettabile. Purtroppo che si spari in pieno giorno non è una novità. Bisogna agire ora. Senza tregua e senza indugi, non per contenere il fenomeno camorristico ma per annientarlo definitivamente». Riferendosi al vicepremier, che non ha ancora espresso alcuna solidarietà su nessuno dei suoi profili social ha aggiunto: «Ora il Governo e il Parlamento devono avere la massima attenzione e agire subito con un cambio di passo effettivo su Napoli, a partire dal ministero dell’Interno».

Nei giorni scorsi diversi esponenti del Movimento Cinque Stelle hanno attaccato il ministro dell’Interno Salvini, invitandolo a fare di più per la sicurezza. «Questo schifo deve finire. Questa gente deve pagare», ha scritto invece su twitter il vicepremier Luigi Di Maio.

Noemi Misurelli
Noemi Misurelli
Preferisco esprimermi con le immagini, ma quando arriva l'argomento giusto, scrivo qui!
RELATED ARTICLES

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments