close
Ambiente

A Napoli nasce il primo orto terapeutico per diversamente abili

orto terapeutico

Napoli: nasce il primo orto terapeutico per disabili, curato da “nonni custodi”.

Nel centro storico di Napoli è stato realizzato il primo orto terapeutico “fuori terra”, per diversamente abili. Il progetto nasce dalla collaborazione dell’istituto Don Orione con la Coldiretti Campania e Panta Rei-impresa sociale, con il patrocinio morale del Comune di Napoli.

Essenziale infatti la collaborazione della Coldiretti in quanto saranno proprio degli agricoltori in pensione a prendersi cura dell’orto cittadino. I “nonni custodi” della terra allestiranno l’orto. Inoltre saranno loro stessi a fare da tutor sia al personale sia ai ragazzi del centro assistenza Don Orione in via Donnalbina. Sarà infatti tale istituto ad ospitare l’orto terapeutico.

L’inaugurazione del progetto si terrà lunedì 7 ottobre alle ore 10, con il taglio del nastro e con un convegno dal tema “Benessere e reti sociali in aree urbane”. Numerosi saranno gli interventi dei rappresentanti degli enti che collaborano al progetto. Le conclusioni invece spetteranno  a Chiara Marciani (assessore alle Politiche Sociali della Regione Campania), a Gennarino Masiello (vicepresidente nazionale Coldiretti) e al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

L’iniziativa dell’orto terapeutico permetterà ai ragazzi disabili del centro Don Orione di Napoli di mettersi in gioco, riempiendo di colori e profumi il palazzo del Cinquecento che ospita l’istituto.

_

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

 

Tags : disabilinapoliortoterapeutico
Sabrina Corbo

The author Sabrina Corbo

Leave a Response