close
AmbienteCronaca

Coronavirus, delegazione cinese annulla visita a Sorrento

Una delegazione cinese proveniente da Nanchino ha annullato il suo viaggio a Sorrento in vista di un gemellaggio con la cittadina, per timore del coronavirus.

Il Ministero degli affari esteri cinese ha richiamato in patria una delegazione di Nanchino, partita alla volta di Sorrento. La delegazione, in visita alla cittadina per un gemellaggio con la stessa, avrebbe sospeso il viaggio a causa del coronavirus; nelle scorse ore, infatti, la notizia secondo la quale la coppia di turisti cinesi contagiati avrebbe fatto vista proprio alla città di Sorrento ha fatto scattare l’allarme. La notizia tuttavia è stata più volte smentita.

Proprio poche ore prima del dietrofront il responsabile dei rapporti internazionali del Comune, Antonio Fiorentino, aveva confermato l’evento, sottolineando che non c’era nessun allarme.

L’arrivo della delegazione per definire un gemellaggio era previsto per il 3 Febbraio. Prima di raggiungere Sorrento la stessa delegazione sarebbe passata per altre due città europee e successivamente a Napoli il 2 Febbraio.

La smentita di Cuomo

Proprio il primo cittadino di Sorrento, Cuomo, ha smentito in mattinata l’ipotesi che la coppia cinese contagiata, marito e moglie provenienti da Wuhan, potesse aver fatto tappa nella cittadina costiera:

Da diverse ore circola la notizia che i due cittadini di nazionalità cinese, ricoverati allo Spallanzani di Roma, avrebbero fatto tappa nei giorni scorsi a Sorrento. Messi in atto i controlli di rito, ed avviati tutti i contatti istituzionali con le autorità sanitarie e di polizia, ci è giunta rassicurazione sull’assoluta infondatezza della circostanza.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola news per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : 31Gennaio2020CoronavirusDelegazioneCineseSorrento

Leave a Response