close
Cronaca

Federico II, il coronavirus non ferma la Cyber HackAdemy

Cyber HackAdemy

La Federico II dà il via alle attività online della Cyber HackAdemy. A fronte degli oltre 350 giovani che hanno fatto richiesta, 20 parteciperanno al corso. Da ieri seguono i corsi a distanza e verranno formati su strumenti, tecnologie e competenze specialistiche legate al tema della cybersecurity.

Il corso di formazione nasce da una collaborazione tra il  CeSMA della Federico II e l’azienda Accenture. Mira a erogare attività formative avanzate nel campo della sicurezza informatica, con particolare riferimento alle tecniche ed ai protocolli per la sicurezza di rete. Se non fosse per il coronavirus, il corso si sarebbe dovuto svolgere presso il polo universitario di San Giovanni a Teduccio, che rimane in ogni caso l’hub di riferimento.

“La sicurezza informatica riveste un ruolo cruciale nella società – spiega Simon Pietro Romano, professore di Network security alla Federico II e responsabile scientifico dell’HackAdemy – dunque diventa centrale l’importanza della formazione in questo campo. Di qui la collaborazione tra l’ateneo e Accenture e la nascita della Cyber HackAdemy. Una collaborazione e una iniziativa che rafforzano la presenza dell’università nell’ecosistema delle aziende”.

_

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : Cyber HackAdemyfederico ii
Nicola De Rosa

The author Nicola De Rosa

Leave a Response