close
Cronaca

Carabiniere spara alla moglie e poi si suicida, sgomento nel Sarno

Efferato caso di violenza domestica. Carabiniere di 57 anni spara alla moglie e poi si toglie la vita: la donna, di 49 anni, ora lotta tra la vita e la morte. La coppia era residente nel Lazio, ma di originaria di Sarno, nella provincia di Salerno. Sgomento nell’agro nocerino-sarnese, dove la coppia era conosciuta.

Alla base del folle gesto di Antonio Boccia, carabiniere 57enne, ci sarebbe un violento litigio con la moglie, Anna Maria. L’uomo ha sparato alla donna, insegnante 49 enne, la quale è rimasta gravemente ferita e lotta per la sua vita. L’uomo ha quindi rivolto l’arma verso di sé, suicidandosi.

Accade a Marino, alle porte di Roma, ma la coppia era originaria di Sarno, nella provincia di Salerno. E proprio la comunità dell’agro nocerino-sarnese, dove la coppia era molto conosciuta, ha appreso con sgomento la notizia giunta nella mattinata di oggi dalla zona dei Castelli Romani.

Quattro i colpi di pistola esplosi giunti alla donna: due al torace, uno alla gamba ed uno al braccio. Dopo essere stata soccorsa dai sanitari del 118, allertati dai vicini, è stata trasportata d’urgenza in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma, dove si trova ricoverata. Per l’uomo, invece, i sanitari non hanno potuto far altro che accertare la morte, sopraggiunta quasi istantaneamente.

Si indaga ancora per capire l’esatta dinamica dei fatti.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!

Tags : AnnaMariaBocciaAntonioBocciaMarinoSarnoSuicidioAntonioBocciaViolenzaDomestica