close
Politica

Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto a Barack Obama di volersi ricandidare

Secondo quanto riportato dal giornale americano The Hill, che cita due fonti anonime, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden avrebbe confessato all’ex presidente Barack Obama la volontà di ricandidarsi nel 2024.

Le voci riguardo una nuova candidatura di Biden si rincorrono fin dall’inizio del suo mandato, nonostante un certo scetticismo, anche all’interno delle fila del Partito Democratico statunitense, dovuto soprattutto all’età dell’attuale presidente americano. Joe Biden, al momento della sua elezione, era, con i suoi 78 anni, il più anziano presidente eletto degli Stati Uniti. Un’eventuale rielezione nel 2024, a 82 anni, lo porterebbe ad infrangere il record che già gli appartiene.

Oltretutto Biden risente di una forte impopolarità, secondo il magazine americano FiveThirtyEight che pubblica periodicamente una media aggiornata dei sondaggi nazionali maggiormente accreditati. A Biden viene rimproverata soprattutto la caotica gestione del ritiro delle truppe americane dall’Afghanistan, ma anche il crescente trend dell’inflazione, che ha raggiunto l’8.5% a marzo. L’ala progressista del suo partito lo ritiene responsabile di non aver tenuto fede agli impegni presi in campagna elettorale riguardo la sua agenda politica, soprattutto per quanto riguarda l’ambizioso quadro legislativo Build Back Better, bocciato a causa dell’ostruzionismo al Senato dei Repubblicani e dello scetticismo del senatore democratico Joe Manchin.

Con le elezioni di midterm alle porte, che riguardano l’intera Camera dei Rappresentanti ed un terzo del Senato, il Partito Democratico potrebbe perdere anche la maggioranza al Congresso, che renderebbe la seconda metà del mandato di Biden ancora più complicata.

Nonostante lo scenario che si sta delineando non sia dei migliori per Biden, il presidente americano, secondo alcuni suoi collaboratori, pare essere convinto di essere l’unico a poter sconfiggere Donald Trump in un eventuale remake dell’elezione del 2020. Secondo il sondaggista della campagna elettorale del 2020 dell’attuale presidente americano “in un testa a testa Joe Biden è sempre davanti a lui. Non di tanto – 1 o 2 punti. La gente non vuole il caos”.

I fallimenti nel tenere fede alla sua agenda di politica interna, oltre agli sconvolgimenti nello scenario internazionale che buona parte dell’elettorato statunitense attribuisce alla responsabilità di Biden – dall’Afghanistan nella scorsa estate all’attuale conflitto in Ucraina – e alle nuove ondate di coronavirus, causate dalla diffusione della variante Omicron, potrebbero essere ostacoli insormontabili per la rielezione del presidente americano. In un’America il cui dibattito politico è estremamente polarizzato, convincere la parte moderata dell’elettorato repubblicano a fidarsi ancora di lui potrebbe risultare difficoltoso e l’opposizione all’interno del Partito Democratico potrebbe dare il colpo di grazia alle speranze di rielezione dell’anziano presidente Biden.

Tags : JoeBidenobamaUsa