mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeCronacaCaffè Monidee: nasce il comitato dei commercianti anticamorra

Caffè Monidee: nasce il comitato dei commercianti anticamorra

Lunedì 8 aprile alle 12.00 presso il Caffè Monidee la presentazione del comitato dei commercianti anticamorra dopo i raid di marzo.

Il comitato anticamorra di Piazza Trieste e Trento sta prendendo forma. L’iniziativa, pensata dai commercianti della zona dopo il raid del mese scorso contro il Caffè Monidee, si schiera contro le ritorsioni della malavita organizzata e proporrà un pacchetto di misure alle autorità deputate al controllo del territorio. La presentazione si terrà lunedì 8 aprile alle 12.00, proprio presso il Caffè Monidee.

All’incontro prenderanno parte alcuni degli esercenti della piazza, interessata negli ultimi tempi da una serie di ritorsioni, tra questi: Gennaro Pelliccia e Antonio Visconti, proprietari del Caffè Monidee, locale danneggiato il mese scorso dalla sparatoria ad altezza d’uomo; Gino Sorbillo, proprietario della pizzeria Zia Esterina; Massimiliano Rosati e Michele Sergio, proprietario del Caffè Gambrinus. Tra i partecipanti anche Ciro Fiola, presidente della Camera di Commercio di Napoli, Mimmo Filosa per Confcommercio, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale Marco Gaudini.

“La creazione del comitato – dice Francesco Emilio Borrelli – è un segnale positivo, perché significa che il tessuto imprenditoriale non ha intenzione di sottostare al giogo della criminalità e si sta organizzando per collaborare con le istituzioni“.

Il raid che si consumò a marzo al Caffè Monidee, a pochi passi dalla Prefettura, rischiò di essere una strage di civili. I due in motorino spararono contro il gazebo esterno del locale a notte inoltrata, probabilmente dopo aver ricevuto l’ok da un complice, quando la pattuglia della Polizia appostata in Piazza era appena andata via. La dinamica apparve subito chiara grazie alle telecamere di sorveglianza del locale. I tre dipendenti erano ancora all’interno al momento degli spari, avvenuti poco prima della chiusura. Gazebo, vetri, sedie e tavoli colpiti, ma nessun ferito. In piazza era presente un gruppo di ragazzi poco distante e poco prima c’erano ancora clienti nel bar.

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments