lunedì, Maggio 27, 2024
HomeCronacaScoperte tangenti all'ospedale di Caserta

Scoperte tangenti all’ospedale di Caserta

Tangenti e interessi personali smascherati nel reparto ospedaliero di Caserta gestito da Angelo Costanzo e nel centro di analisi della moglie Vincenza Scotti, entrambi arrestati .

L’accusa è quella di aver elargito gratuitamente esami di laboratorio a clienti privati del centro o a parenti ed amici dei dipendenti, l’acquisto senza reale necessità di materiale e macchinari medici in cambio di tangenti, oltre che il furto di medicinali dall’ospedale perché potessero essere distribuiti all’esterno.

Tra gli arrestati, oltre al medico e sua moglie (sorella del super latitante Pasquale Scotti, arrestato in Brasile nel 2015) è finita anche Angelina Grillo, tecnico di laboratorio e fedele collaboratrice di Costanzo.

Sotto indagine sono finiti anche altri infermieri e collaboratori, tutti, però, risultano essere ancora in servizio.

Le ripercussioni dell’operato degli indagati sarebbe risultato in una perdita equivalente a circa 1,8 milioni di Euro nel biennio considerato dalle indagini.

Disposte due misure di interdizione anche verso i rappresentanti dell’azienda fornitrice degli strumenti medici.

Da quanto risulta, la ditta avrebbe pagato delle tangenti a Costanzo e alla Grillo affinché comprassero nuovi macchinari del tutto inutili all’ospedale.

Un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria è stata disposta per Generoso Vaiano, un militare dell’Esercito Italiano.

Vaiano avrebbe favorito il superamento del concorso per l’accesso nell’Esercito dei figli della Grillo.

Anche l’ex deputato e sottosegretario alla Salute ed ex presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi è finito sotto la lente dei Carabinieri.

A Zinzi sono contestate due ipotesi di peculato in concorso, in quanto collocato tra i beneficiari degli esami clinici elargiti senza prenotazione.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Fb de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments