close
CulturaEventi

Weekend all’insegna dell’arte: le mostre e i musei da visitare

Mostre, esposizioni, esibizioni, ed eventi: ecco cosa bolle in pentola per chi ha voglia di passare questo weekend all’insegna della cultura a Napoli. 

Napoli, si sa, è una città che di cultura vive e respira. E questo penultimo fine settimana di agosto ne è una chiara conferma. Tante le iniziative culturali, aperture museali straordinarie e mostre da visitare per gli amanti dell’arte e della cultura il 24 e del 25 agosto,

I musei napoletani sono davvero in fermento e propongono diverse iniziative che non possono non far gola ai turisti. Ecco alcuni degli appuntamenti imperdibili in programma per questo fine settimana.

Il MANN

L’estate è stata un successo per il Museo Archeologico che, con la mostra “Gli Assiri all’ombra del Vesuvio”, ha registrato, nella sola giornata di Ferragosto, 1.660 ingressi. Circa 40.000 nel periodo tra il 25 luglio e il 19 agosto. Come consuetudine ormai, anche domenica 25 agosto il MANN propone l’ingresso gratuito per i visitatori. Durante le aperture domenicali gratuite, purtroppo, non è possibile visitare la mostra Magna Grecia, probabilmente a causa del grande afflusso di turisti.

Tutto il resto sarà completamente accessibile. Tante le collezioni e le esposizioni temporanee del Museo da poter visitare. Oltre alla già citata mostra dedicata agli Assiri, ricordiamo “Mann on the Moon”, aperta il 18 luglio e incentrata sull’iconografia lunare nell’antichità classica, “Paideia”, sui giovani e lo sport nell’antichità, “L’arte sa nuotare”, con opere dello street artist Blub, in chiusura il 31 agosto, e la mostra “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”, dedicata a Hugo Pratt. Da non perdere “Sotto mentite spoglie”, la mostra fotografica di Luciano e Marco Pedicini, che cattura in fotogrammi artistici tutta la bellezza e l’unicità delle opere di Canova, in esposizione fino al 31 agosto.

Per tutte le informazioni e i dettagli, suggeriamo di consultare sempre il sito ufficiale del Museo.

Il Museo E Real Bosco di Capodimonte

Apertura straordinaria sabato sera per il Museo di Capodimonte, che si potrà visitare dalle 19:30 alle 22:30 con un biglietto del costo di 1 euro. La biglietteria chiuderà alle 21:30. Migliaia i visitatori registrati durante le precedenti aperture serali. Durante la visita, si avrà accesso alle collezioni ospitate dal Museo, come ad esempio quella Farnese, la D’Avalos, la Borgia, ma anche alle mostre che lì sono in esposizione: “Jan Fabre: Oro Rosso” (fino al 15 settembre), “Canova: un restauro in mostra” per il ciclo “L’Opera si racconta” (fino al 30 settembre), e “Depositi di Capodimonte. Storie ancora da scrivere” (prorogata fino al 30 settembre). Ma c’è dell’altro! Perché i visitatori potranno partecipare anche a una lezione-concerto dedicata alla pittura emiliana tenuta dal pianista Rosario Ruggiero. Sarà una visita interessante anche per i più piccoli, che saranno accolti da una dama arrivata direttamente dal XVIII secolo e da Pulcinella.

Domenica 25 agosto si osserveranno orari regolari, con apertura dalle 8:30 alle 19:30, mentre sarà il caso di appuntare in agenda che domenica 1 settembre l’ingresso al Museo sarà gratuito. Per saperne di più, vi consigliamo di consultare il sito ufficiale.

Il Museo Madre

L’offerta per questo weekend è allettante anche al Museo Madre, che domenica 25 agosto propone “Painting as a Butterfly”, una retrospettiva composta da oltre 70 dipinti, disegni e opere della ricerca artistica di Pier Paolo Calzolari, esponente dell’Arte Povera fin dagli anni ’60. La mostra è curata da Achille Bonito Oliva e da Andrea Viliani e sarà proposta sotto forma di itinerario guidato a partire dalle 18.

Sarà possibile partecipare anche all’esposizione “In piedi in cima a un edificio: Film 2008-2019″, dedicata ai film di Liam Gillick, i più importanti realizzati dal 2008 ad oggi, la cui presentazione è concepita in modo da integrare le opere filmiche nella struttura museale. I curatori della retrospettiva sono Alberto Salvadori e Andrea Viliani.

La partecipazione agli eventi è gratuita, ma la prenotazione è consigliata. L’entrata al Museo non è gratuita.

Inoltre, tra le sale del Madre, sarà possibile ammirare anche la mostra fotografica L’Amica Geniale, Visioni dal Set in mostra, a cura del fotoreporter Eduardo Castaldo.

PAN e San Martino

In esposizione al PAN la mostra “Migrations”, di Francesca Di Bonito, accessibile domenica 25 agosto dalle 9:30 alle 14:30. La mostra, che tratta del tema delle migrazioni, rappresenta un progetto multimediale volto ad analizzare i fenomeni di spostamento e di trasformazione degli esseri viventi. Ricordiamo che al PAN sarà un settembre tutto surrealista, con la mostra dedicata a Joan Miró in arrivo il 25 settembre.

Un’altra mostra che ha riscosso un buon successo è “Vesuvio quotidiano, Vesuvio universale”, ospitata dal Museo di San Martino. La mostra, composta da opere di varia natura, moderne e contemporanee, dedicate al vulcano campano, è visitabile nel periodo estivo con delle piccole restrizioni di orario rispetto all’apertura regolare del Museo. Sarà possibile, infatti, accedere alla mostra tutti i giorni, ad esclusione del mercoledì, dalle 8:30 alle 17, con ultimo ingresso alle ore 16:30 e chiusura della biglietteria alle 16.

Altre mostre ed esposizioni a Napoli

Grande successo anche per una delle mostre napoletane più visitate durante quest’estate, con più di 12.000 ingressi in meno di un mese. Stiamo parlando della mostra La Scuola di Posillipo: la luce di Napoli che conquistò il mondo, in scena alla Cappella Palatina del Maschio Angioino, e visitabile domenica 25 agosto dalle 10 alle 13. La mostra ospita circa sessanta opere dei pittori della Scuola di Posillipo, avviata dall’olandese Anton Smink van Pitloo. Anche alcuni pittori stranieri sono presenti tra quelli selezionati. L’ingresso è gratuito ed è indipendente dall’entrata al Castello.

La troviamo ancora in esposizione presso la Basilica della Pietrasanta – Lapis Museum poiché è stata prorogata fino all’8 settembre. Di quale mostra parliamo? Di quella dedicata a Marc Chagall, dal titolo “Chagall. Sogno d’Amore”. Questa esposizione è visitabile tutti i giorni, dalle 10 alle 20. Per informazioni sui prezzi e sulle prenotazioni, consigliamo di consultare il sito degli organizzatori del Gruppo Arthemisia.

Palazzo Zevallos Stignano ospita, invece, un grande capolavoro di Sandro Botticelli: il Compianto sul Cristo Morto, un’opera da non perdere. La mostra è aperta sabato 24 e domenica 25 agosto dalle 10 alle 20, con ultimo ingresso alle 19:30.

Né mostra né esposizione, ma una serie di appuntamenti all’insegna dell’arte teatrale. Nel Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore, il palcoscenico è tutto dedicato al Classico Contemporaneo 2019, una rassegna di teatro e musica, che si svolge dal 9 agosto al 1 settembre, e che propone adattamenti in chiave contemporanea di grandi classici. In scena il 24 e il 25 agosto alle ore 21:30 ci sarà SALOME’ il settimo velo, tratto da Oscar Wilde, con regia di Roberta Misticone e con le musiche originali di Gianluca Rovinello.

Mostre in provincia

Fuori dal caos della città, la bellezza artistica continua a meravigliare il pubblico disposto ad accoglierla. In provincia di Napoli largo a due giganti dell’arte: Matisse e Dalí.

Matisse è in mostra a Sorrento, con un’esposizione organizzata dalla Fondazione Sorrento con sede a Villa Fiorentino. La mostra si configura come primo appuntamento internazionale in onore dei 150 anni dalla nascita di Matisse (1869). La mostra, dal titolo “Henri Matisse – Il Sipario della Vita”, è aperta dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21, fino al 20 ottobre.

Infine, le sale dell’Hotel “La Residenza”, il porto turistico, il terrazzo relais dell’hotel “La Palma” e la Torre di Anacapri ospiteranno le opere di Salvador Dalí, attraverso una mostra, dal titolo “Dalí a Capri – L’eleganza del Surrealismo”, che mira ad unire l’anima catalana dell’artista agli scenari mediterranei di Capri. L’esposizione sarà visitabile fino al 15 settembre dalle 10:30 alle 22.

 

Tags : Arte a NapoliculturaMostre a Napolimuseinapoli
Anna Gallo

The author Anna Gallo

Leave a Response