close
Cronaca

Brusciano, pusher minaccia la polizia con una siringa

Scena pulp a Brusciano, dove durante un blitz nel rione “219”, provocato da atteggiamenti sospetti, è nata un’estenuante e pericolosa colluttazione.

I militari stavano operando secondo le direttive del comando provinciale di Napoli, intinti in una manovra antidroga presso i caseggiati dell’area circostante al rione. Dopo aver controllato la zona, però, un uomo sulla cinquantina ha manifestato un comportamento sospetto, catturando l’attenzione degli agenti. Nella fuga l’uomo ha lanciato via un borsello, per poi allontanarsi, seguito dalle forze dell’ordine. Il frenetico inseguimento si è concluso sul tetto di un edificio popolare, dove il pusher, già noto alla polizia per precedenti crimini, ha tentato di opporre resistenza all’arresto. Il 52enne aveva con sè una siringa, con cui ha provato a minacciare gli agenti. Messo alle strette, però, ha rivolto l’arma improvvisata su di sè e ha iniettato il contenuto della siringa nel braccio.

L’arresto

L’uomo è stato arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Nella borsa lasciata in preda al panico, i soldati hanno trovato 27 dosi di droga già pronte per lo smercio: 22 grammi di hashish e 17 grammi di marijuana, oltre a 130 euro in contante ritenuto provento illecito.  Attualmente il pusher è costretto ai domiciliari, in attesa di giudizio.

Tags : arrestatoarrestoBruscianoDrogaPusher
Noemi Misurelli

The author Noemi Misurelli

Preferisco esprimermi con le immagini, ma quando arriva l’argomento giusto, scrivo qui!

Leave a Response