close
Eventi

“Racconti per ricominciare”: così riparte il teatro in Campania

Una serie di eventi dalla durata ridotta, un unico attore in scena per 30 spettatori. Così cerca di ripartire il teatro in Campania dopo la pandemia.

Si chiama “Racconti per ricominciare” l’operazione, a cura di Giulio Baffi e Claudio Di Palma, per favorire un ritorno al teatro in Campania in tutta sicurezza.

Diversi sono i siti scelti per la messa in scena delle opere, che variano da testi ormai storici come quelli, tra gli altri, di Basile, Fo, Buzzanti, a opere più moderne. I lavori di Massimo Andrei, Marcello Anselmo, Gennaro Ascione, Fortunato Calvino, Franco Cossu, Igor Esposito, Michelangelo Fetto, Massimo Maglietta, Anna Marchitelli, Antonio Marfella, Sara Sole Notarbartolo, Benedetta Palmieri, Fabio Pisano, Dario Postiglione ed Eduardo Tartaglia saranno, infatti, opere originali scritte per l’occasione. I pezzi avranno durata di 15 minuti ciascuno e saranno ripetuti per ogni nuovo gruppo di 30 spettatori ammesso nelle strutture.

Le location

Diversi sono i siti scelti le rappresentazioni, 11 in tutto. Il Palazzo Reale di Quisisana a Castellammare di Stabia e la Villa Fiorentino a Sorrento sono solo le ultime aggiunte alla lista. Già annunciati come location il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, l’Orto Botanico della Reggia e Villa Fernandes a Portici. Figurano anche Villa Campolieto, Villa Favorita e Villa Signorini a Ercolano. Insieme a loro, Villa delle Ginestre a Torre del Greco, il Complesso Badiale Santa Maria del Plesco a Casamarciano e il Mulino Pacifico di Benevento.

Piccole comunità riunite intorno a piccoli fotogrammi del mondo che è stato e a frammenti in sviluppo di immagini che potrebbero essere in futuro. E questo accade nell’area vesuviana, identitariamente simbolica, là dove la natura ha infatti più volte nella storia deciso di riformulare gli assetti e le procedure elementari del vivere comune.

Sono le parole di Claudio De Palma, uno degli organizzatori dell’iniziativa. Giulio Baffi, inoltre, sottolinea come il progetto abbia da subito ricevuto consensi.

Crediamo che questo progetto possa dare un piccolo ma dirompente segnale per superare i tempi eccezionali che stiamo vivendo, accompagnando il pubblico verso un ritorno ad una vita culturalmente attiva, diventando un’occasione di rinascita comune e di lavoro per un così importante numero di artisti.

Come prenotare

Per conoscere il programma è possibile andare su vesuvioteatro.org, mentre è possibile acquistare i biglietti nelle varie location o nei punti vendita Vivaticket. Il prezzo per ogni biglietto è di 10 Euro, più eventuale prevendita. Gli ingressi prevedono un percorso della durata di 1 ora. Per maggiori informazioni, è possibile chiamare il numero 081 251 4145 o contattare l’email info@vesuvioteatro.org.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Leave a Response