close
CulturaEventi

#Restaurarte, la rassegna teatrale in villa comunale a Napoli

#Restaurarte, rassegna teatrale a Napoli

È partita il 16 settembre e si concluderà il 4 ottobre la rassegna teatrale #Restaurarte, un altro tassello per la ripartenza del teatro a Napoli.

Ideato durante il lockdown, un momento che ci ha obbligati a confrontarci con il grande tema dell’impossibilità e della non-libertà, il progetto #Restaurarte |riparare con l-oro è una rassegna teatrale nata con l’obiettivo di dare una possibilità alle realtà artistiche campane stroncate dall’arrivo del Covid-19. Quelle realtà che non hanno potuto esprimere la propria arte o che non hanno potuto concretizzare i propri progetti. E, ovviamente, per dare l’opportunità agli spettatori di godere nuovamente della bellezza del teatro, in una location piuttosto particolare.

«Ci piace pensare che in 4000 anni il teatro si sia frantumato e ricomposto numerose volte – hanno affermato gli ideatori della rassegna, come riporta Il Mattino – e ogni volta ne è uscito più raro e prezioso».

#Restaurarte nasce dalla collaborazione delle associazioni Piccola Città Teatro, Il Demiurgo e Putéca Celidònia, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli. La rassegna è partita il 16 settembre scorso e si concluderà il 4 ottobre 2020. Gli spettacoli, 15 in tutto, vanno in scena dal mercoledì alla domenica nella Villa Comunale di Napoli nei pressi della Casina Pompeiana.

La rassegna è stata aperta da Licia Maglietta, con lo spettacolo Un letto tra le lenticchie, andato in scena mercoledì 16 e giovedì 17 settembre. Uno spettacolo dal carattere ‘internazionale’, poiché incluso nella raccolta di monologhi “Taking Heads” scritti da Alan Bennett prima per la BBC e poi riadattati dallo stesso per il teatro.

Il programma #Restaurarte

#Restaurarte porta a Napoli ben 15 spettacoli. Oltre a “Un letto tra le lenticchie” con Licia Maglietta, il 18, il 19 e il 20 settembre sono andati in scena rispettivamente “Maria della Merda” di Giovanni Del Prete, “Senza naso né padroni” di Longobardi e Amore e “’E Cammarere” di Ritena Teatro.

Ma la rassegna continuerà con tanti altri interessanti e originali titoli. Ecco il programma di #Restaurarte |riparare con l-oro dal 23 settembre al 4 ottobre:

23 settembre –  La Carovana dei dispersi –  Full-House

24 settembre – (Quale) Inferno – di Marica Mastromarino

25 settembre – Sfratto Celeste – Taverna Est Teatro

26 settembre – Notti bianche – I Pesci

27 settembre – All’apparir del vero – Teatro in Fabula

30 settembre – Come una bestia – Baracca dei Buffoni

1 ottobre – La pagella – Il Demiurgo

2 ottobre – C’era una volta… Ascolta! –  Piccola Città Teatro

3 ottobre – Black Out – Il buio dentro – di Iacobelli e Palmieri

4 ottobre – Tragodìa, il canto del capro – Putéca Celidònia

Una rassegna originale

Il programma della rassegna esprime diversi stili rappresentativi e linguaggi espressivi, dando spazio a una varietà di compagnie, con l’obiettivo di trasmettere agli spettatori quel senso di inclusione e condivisione, proprio del teatro ma fondamentale, in modo particolare, durante il difficile periodo che stiamo vivendo.

Inoltre, con “Adotta un piccolo spazio”, il progetto vuole anche fungere da mediatore tra le compagnie e i teatri, attraverso una sorta di scambio artistico, per rafforzare i legami creati tra le persone e i luoghi, in prospettiva della prossima stagione.

I teatri coinvolti in questo progetto sono: Tram Teatro, Nostos Teatro, Teatro Serra, Magma Teatro, Piccolo Teatro Del Giullare.

Info utili

Il costo del biglietto intero è di 15 euro, mentre quello ridotto, disponibile per gli under 35 e per gli over 65, è di 12 euro. È possibile acquistare anche i biglietti in formato abbonamento con due formule: 6 spettacoli 50 euro oppure 3 spettacoli 25 euro. Acquistando i biglietti online si ottiene uno sconto di 2 euro: www.ildemiurgo.it.

Per maggiori informazioni, si può inviare una mail a restaurartenapoli@gmail.com o contattare il numero 3343550675 (anche WhatsApp).

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su InstagramTwitter!

Tags : #restaurartenapoliteatro
Anna Gallo

The author Anna Gallo

Leave a Response