close
Cronaca

Benevento, oltre 50 invitati alla comunione: fuggi fuggi all’arrivo dei Carabinieri

In un ristorante beneventano era in corso una comunione a cui stavano partecipando circa 50 persone (ben oltre il limite massimo di 30, come imposto dalle norme anti contagio). Sanzionati padre della bambina e titolare dell’attività. Scattata la chiusura di 5 giorni per il ristorante.

E’ accaduto a Tocco Claudio, piccolo comune  beneventano, dove, nell’ambito dei controlli anti contagio, è stata segnalata una cerimonia con oltre 50 invitati. L’arrivo degli uomini dell’arma ha provocato subito un fuggi fuggi generale, nel disperato tentativo dei partecipanti di non essere identificati. Purtroppo per loro, però, oltre una 30ina di partecipanti è stata fermata.

Secondo quanto accertato dai militari, alla festa avrebbero preso parte oltre 50 persone, ben oltre il numero massimo consentito (30). I carabinieri sono stati informati da un cittadino che ha segnalato la cerimonia.

Alla vista della pattuglia della stazione di Cautano gli invitati si sono precipitati fuori dal locale nel tentativo di scappare;  l’immediato intervento degli uomini della stazione di Vitulano ha però consentito di fermare le circa 30 persone rimaste nel locale.

Le sanzioni

Il padre della bambina è stato multato per avere organizzato una cena con la partecipazione di persone estranee al proprio gruppo familiare; sanzionato anche il titolare dell’attività (la quale sarà ora sottoposta a chiusura per 5 giorni), che ha consentito lo svolgimento della festa in violazione dell’ordinanza regionale 79 della Campania.

Controlli anti Covid in Campania

Il lavoro svolto per contenere e controllare la diffusione del contagio nella regione è capillare. Questa non è infatti l’unica attività ad essere stata sanzionata e chiusa negli ultimi giorni per violazione delle norme anti contagio; altri controlli hanno interessato l’area vesuviana, in provincia di Napoli, dove nella stessa giornata i carabinieri hanno chiuso 3 ristoranti: in tutti i casi alle cerimonie non veniva rispettato il numero massimo di invitati. In particolare, in una villa per eventi di Terzigno, dove erano in corso tre comunioni e un battesimo, i carabinieri hanno contato 102 invitati, divisi in due sale; altre 70 persone, in due sale, sono state trovate in un ristorante per ricevimenti di Trecase, dove erano in corso quattro feste contemporaneamente.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

 

Tags : beneventoControlliAntiContagioCovid19RegioneCampania

Leave a Response