close
Politica

2280 nuovi positivi in Campania. De Luca: “Non c’è più tempo da perdere”

Lockdown per la Campania nei prossimi giorni

Durante la sua ultima diretta Facebook, il presidente della regione Vincenzo De Luca ha annunciato di aver disposto la chiusura di tutte le attività non essenziali per la Campania: è lockdown. “Non c’è tempo da perdere”, le disposizioni che dovrebbero partire oggi sono già obsolete a suo dire (fra cui il coprifuoco alle 23). Invita inoltre il governo a mettere tutta l’Italia in quarantena: “Invitiamo il governo a fare lo stesso”. Saranno proibiti gli spostamenti interregionale e anche fra comuni, come continuerà ad essere d’obbligo la mascherina in pubblico e l’autocertificazione per gli spostamenti. Le scuole non riapriranno sicuramente le porte il 30, com’era stato disposto.

I positivi rilevati in Campania oggi sono 2.280, mentre in tutta Italia sono 16.079. Diversi scienziati hanno intimato anche il Presidente Mattarella di ripristinare il lockdown o altre misure egualmente restrittive per limitare i contagi. Il Presidente della Repubblica, difatti, ha invocato ieri il Consiglio supremo della difesa, probabilmente per decidere i provvedimenti da prendere.

La situazione in Campania è tragica

«Chiudiamo tutto per 30-40 giorni, oggi record di 2.280 positivi. Non voglio vedere camion con le bare. […] Procederemo nella direzione della chiusura di tutto, per i dati dei contagi che abbiamo non basta l’ordinanza che entra in vigore oggi. Dobbiamo chiudere tutto e dobbiamo decidere oggi, non domani. Siamo ad un passo dalla tragedia.», afferma De Luca. La data d’inizio per il lockdown infatti sarà da decidersi nella riunione di oggi.

«Siamo ancora in tempo, oggi abbiamo una situazione pesante ma non siamo alla tragedia, però siamo a un passo dalla tragedia. Detto in maniera brutalmente chiara, io non voglio trovarmi di fronte qui da noi ai camion militari che portano centinaia di bare di persone decedute. Non siamo garantiti da nessuno che questo non avvenga, se non dalla nostra responsabilità, dalla correttezza dei nostri comportamenti e anche dalle decisioni che prendiamo da subito, altrimenti quelle immagini che abbiamo visto qualche mese fa sono destinate a riprodursi e ad entrare nella nostra vita in maniera drammatica». Il Presidente ha spiegato che mentre la situazione negli Ospedali è ancora sostenibile, con questo ritmo presto non sarà possibile ospitare tutti e le terapie intensive saranno piene. Naturalmente, nel caso in cui ciò dovesse accadere, ci sarebbero in poco tempo molti più morti.

Ha infine rivolto un appello ai cittadini della Campania, invitandoli ad abbandonare distinzioni religiose, ideologiche, economiche e sociali per considerarsi, in questi 30 giorni, “esseri umani e basta”, per proteggere le vite dei propri figli e delle proprie famiglie seguendo un comportamento corretto.

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram e Twitter!

Tags : campanialockdownVincenzo De Luca

Leave a Response