close
CronacaScuola e dintorni

Didattica a distanza: una docente fa bendare un’alunna durante l’interrogazione

Succede a Scafati (SA). Durante una lezione in DAD, una docente fa bendare un’alunna per l’interrogazione.

È polemica al liceo Caccioppoli di Scafati (SA). Una docente, durante un’interrogazione in didattica a distanza, fa bendare un’alunna. La foto che ritrae la studentessa diventa virale sul web.

L’insegnante di latino e greco afferma di aver dovuto ricorrere a tale metodo per essere certa che gli alunni rispondessero alle domande senza barare. Gli studenti infatti in DAD spesso e volentieri approfittano della situazione di disagio che stanno affrontando le scuole, ma non sarà forse eccessiva la scelta di bendare i propri alunni?

Il consigliere comunale di Scafati, Mariano Jodice, ha commentato molto duramente la foto della ragazza bendata:

«La protagonista della foto è una liceale di Scafati, che sta affrontando un’interrogazione in didattica a distanza. È bendata e con mascherina. Manca solo che qualcuno le versi acqua sulla mascherina e siamo a Guantánamo. Spero che il dirigente del liceo in questione intervenga per mettere fine a tali azioni vergognose e lesive per il benessere psicofisico di minori».

La vicenda ha indignato di numerosi genitori e anche vari insegnanti, che si dissociano dal metodo adottato dalla docente.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : DADdidattica a distanzaScafatiscuola
Sabrina Corbo

The author Sabrina Corbo

Leave a Response