close
Ambiente

Le tre regole d’oro per un Natale ecologico

Desideri un Natale ecologico? Ecco le nostre tre regole d’oro.

Nonostante la Pandemia abbia momentaneamente fatto passare in secondo piano l’emergenza ambientale, è indubbio che sia ancora necessario – e che anzi lo sia oggi più che mai – imparare a ripensare le nostre abitudini in chiave eco-friendly.

Non sfuggono a questa necessità le tradizioni e le feste, prima tra tutte quella del Natale. Ecco quindi le nostre tre regole d’oro per vivere questo Natale 2020 in modo ecologico.

… Per la casa

Tradizione vuole che, ogni anno, si decori in segno di buon augurio un abete con mille e sfavillanti decorazioni a tema natalizio: ma ci sono delle piccole attenzioni e accortezze che possano rendere il nostro natale meno inquinante e più rispettoso della natura?

Natura-lmente sì. In primo luogo, c’è una scelta da fare in relazione al nostro albero di Natale: è meglio un albero vero o sintetico? Entrambe sono alternative valide, purché vengano realizzate in maniera consapevole.

E’ innegabile il fascino dell’albero vero – il suo profumo inebria tutta la casa e contribuisce a realizzare, in casa, la tanto ambita atmosfera natalizia. Se si desidera a tutti costi un albero vero, è preferibile acquistare la nostra pianta in un vivaio e, soprattutto, riportarla lì al termine delle feste, in modo che possa essere ripiantata e che qualcuno possa prendersene cura. Non è detto, infatti, che gli abeti debbano per forza morire, anche se è difficile curarli e per questo sarebbe meglio affidarli alle mani di qualcuno più capace.

Tuttavia, anche con le migliori intenzioni, talvolta questi alberi muoiono – e allora è forse ancora meglio prendere un albero di Natale finto, per le nostre case, soprattutto se abitiamo in un appartamento e abbiamo poco spazio. Anche se sono di plastica, infatti, gli alberi sintetici possono essere una buona soluzione, purché non li si cambi ogni anno e purché li si smaltisca, al termine della loro “carriera”, in maniera adeguata.

Per quanto concerne le decorazioni, la regola fondamentale è sempre la stessa: dire di no agli sprechi. Non esistono decorazioni “usa e getta” e non vale la pena cambiare decorazioni ogni anno – né dal punto di vista ambientale né da quello economico. Possiamo inoltre porre attenzione ai materiali di cui le decorazioni sono fatte, preferendo quelli più naturali.

… A Tavola

Soprattutto per quest’anno, durante il quale gli invitati ai cenoni e ai pranzi di Natale saranno pochi, c’è una cosa fondamentale da fare per fare del bene all’ambiente: bandire piatti di carta e di plastica e utilizzare i nostri servizi di vetro e porcellana.

Invece delle tovagliette monouso – che creano anche pochissima atmosfera, in questo periodo dell’anno – dovremmo preferire delle tovaglie di tessuti naturali come lino, canapa e cotone; questi materiali, infatti, a differenza di quelli sintetici, non sono prodotti inquinando.

Infine, per quanto riguarda il centrotavola, possiamo creare delle decorazioni originali con degli elementi quali pigne cadute dagli alberi e candele di cera biologica: oltre che ecologiche, le nostre tavole saranno non solo bellissime, ma anche originali. In più, potremmo coinvolgere anche i più piccoli nella fase di “assemblaggio” del nostro centrotavola naturale.

… Per i Regali

Per quanto riguarda i regali le regole sono molto semplici: scegliere imballaggi ecologici – come carta riciclata e fogli di giornale – preferire oggetti vintage recuperati ai mercatini dell’usato e, nel caso in cui fossimo “malati” di tecnologia, acquistare dispositivi rigenerati.

Legambiente ha stilato, a riguardo, una lista di regole che ci possono facilmente guidare alla scelta del “perfetto regalo sostenibile” – leggi qui la lista completa.

Un Perfetto Natale Ecologico

Sono queste le regole che vi permetteranno di vivere un Natale sereno e felice ma anche ecologico. 

Voi seguirete queste regole? Ne conoscete altre? 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : ecologianatale

Leave a Response