close
Cronaca

Il vaccino Moderna arriverà in Campania tra il 25 e il 27 gennaio

In arrivo in Campania tra il 25 e il 27 gennaio le prime dosi del vaccino Moderna

Il vaccino Moderna farà il suo ingresso in Campania: è previsto infatti, tra il 25 e il 27 gennaio, l’arrivo delle prime 6000 dosi del vaccino contro il Covid-19 distribuito dal colosso americano della farmaceutica.

Rispetto al vaccino Pfizer-Biontech, il vantaggio è che il Moderna non richiede l’utilizzo dei super-frigoriferi con temperature sotto gli 80 gradi centigradi, può essere infatti conservato anche a -25 gradi e, se la confezione è integra, tra i 2 e gli 8 gradi per un mese. Come il Pfizer, anche il vaccino Moderna richiede il richiamo, ma dopo 28 giorni anziché 21. E garantisce la piena immunità al Covid-19 dopo 2 settimane anziché 1 settimana, a differenza del Pfizer. Il vaccino Moderna, poi, è indicato a partire da 18 anni, mentre il Pfizer da 16 anni.

 

Il parere dell’Unità di Crisi

Fa sapere l’Unità di Crisi per l’emergenza Coronavirus in Campania che “questa sarà una spedizione da 6000 vaccini per cominciare. Il vaccino Moderna è particolarmente atteso anche in vista della campagna di massa, poiché non necessità di temperature di conservazione particolarmente basse come quello di Pfizer e quindi potrebbe essere distribuito in maniera capillare coinvolgendo anche i medici di base nella vaccinazione delle persone anziane”.

 

Intanto la campagna vaccinale in Campania procede a gonfie vele: è previsto per l’inizio della prossima settimana l’arrivo di altre 36.000 fiale del vaccino Pfizer-Biontech che serviranno a completare la vaccinazione per l’area sanitaria e per l’avvio dei richiami. La Campania sta eseguendo, dall’ultima spedizione di vaccini ricevuta, l’accantonamento del 30% delle dosi per avere la copertura per la seconda dose che va inoculata 21 giorni dopo la prima.

 

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!

 

 

Tags : 15gennaiocampaniacovidcronacavaccino
Nicola Avolio

The author Nicola Avolio

Leave a Response