close
Cultura

Presentato alla Regione Campania il progetto “Linea Flegrea della cultura”

Giacomo Pascale, sindaco di Lacco Ameno
E’ stato presentato alla Regione Campania, dalle amministrazioni di Lacco Ameno, Bacoli, Procida e Forio, il progetto “Linea flegrea della cultura”: un progetto che vedrà unite come non mai la terraferma e le isole di Ischia e Procida e che riguarderà i campi della cultura, della mobilità, del turismo e dei posti di lavoro.
L’annuncio è stato dato qualche ora fa tramite un post sulla sua pagina Facebook dal sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, che ha parlato così del tema:
“E’ ufficiale: le amministrazioni di Lacco Ameno, Bacoli, Procida e Forio sottopongono formalmente all’attenzione della Regione Campania una proposta per una nuova mobilità integrata ferro-gomma-mare incentrata sugli obiettivi di efficienza, sostenibilità e qualità della vita, aumento dell’offerta turistica delle isole flegree e della terraferma flegrea.
La nostra proposta si basa sull’introduzione di un nuovo collegamento marittimo per il trasporto esclusivamente di persone, messo in rete attraverso un sistema di collegamenti su gomma e su ferro delle aree urbane interessate. Con questa nuova proposta di “via del mare”, sarà possibile sviluppare i seguenti percorsi turistico-culturali, mettendo in contatto siti accomunati dalle stesse rilevanze storiche, archeologiche e paesaggistiche:
– Musei: Dal Museo Archeologico dell’isola al Museo Archeologico della terraferma. Villa Arbusto-Castello di Baia.
– Castelli e forti: Castello Aragonese di Baia, Palazzo D’Avalos di Procida, Torrione di Forio e Villa La Colombaia.
– Le colonie più settentrionali della Magna Grecia: Pithecusae – Cumae.
– Termalismo contemporaneo e romano: Terme Ischitane e Antiche Terme Romane di Baia.
– Parco Archeologico Sommerso di Baia, Area Marina Protetta Regno di Nettuno e Riserva Naturale Statale Isola di Vivara.
Giardini La Mortella – L’isola delle farfalle di Vivara e la duna sabbiosa di Cuma.
Pertanto noi Sindaci abbiamo deciso di istituire un tavolo permanente di gestione e monitoraggio, sia nella fase di sperimentazione iniziale sia nell’esercizio, coinvolgendo dipendenti e parti politiche. Trasporti, bellezza, cultura, sviluppo e miglioramento della qualità della vita: c’è tutto questo nella nuova “linea flegrea della cultura. I Campi Flegrei e le sue isole non si sono mai sentiti così vicini!”
Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!
Tags : 27gennaioculturanapoli
Nicola Avolio

The author Nicola Avolio