close
AmbienteEventi

Raccolta oli esausti: il quartiere Stella San Carlo all’Arena nel rispetto dell’ambiente

Napoli, Municipalità 3  Stella- S. Carlo all’Arena. Qui la luce riesce ad illuminare anche i vicoli più stretti, più sofferenti. Qui la luce è possibile vederla, anche se costa più fatica.  Le nuove prospettive riescono a prendere forma, i segni del cambiamento sono visibili negli occhi di chi crede e lotta ogni giorno per dare un volto nuovo al quartiere. Di chi sceglie di ripartire dall’ambiente, dalla valorizzazione del territorio come Ciro Guida, Consigliere della terza Municipalità. Da 10 anni dedito alla riqualificazione dell’anima del suo quartiere, con interventi volti al potenziamento della raccolta differenziata porta a porta e alla predisposizione di un servizio di raccolta dell’olio esausto.  Con l’espressione “olio esausto” si indica il rifiuto prodotto dall’olio alimentare che si usa in cucina, come quello per friggere.

La raccolta degli oli esausti è purtroppo ancora non conosciuta dalla maggior parte delle persone, che preferiscono gettarli nel lavandino di casa o negli scarichi, senza sapere che ciò è altamente dannoso per il sottosuolo, per le reti fognarie e per le falde acquifere. Buttare l’olio esausto nello scarico vuol dire scegliere di non smaltire correttamente questo rifiuto, ma anche scegliere di creare seri danni all’ambiente e alle tubature. Se si getta l’olio della frittura nel wc si possono inquinare i terreni coltivabili e i pozzi potabili perché la sostanza potrebbe raggiungere questi luoghi attraverso le falde acquifere e alterare anche i normali equilibri naturali dei nostri mari. Attraverso le fognature il nostro olio di casa andrebbe a formare una patina sulla superficie, con conseguenze disastrose per i pesci e gli altri animali. Altro problema è invece legato al corretto funzionamento del proprio sistema di scarico: l’olio intasa le reti idriche e il sistema di depurazione verrebbe rallentato durante il suo normale processo di trattamento biologico.

Si ricorda che 1 Kg di olio vegetale è sufficiente a coprire circa 1.000 metri quadrati di qualsiasi specchio d’acqua.

Per garantire il corretto smaltimento dell’olio ogni mese la Municipalità, insieme all’azienda “Proteg Spa Papa Ecologia”, organizza una raccolta in varie zone: via Santa Teresa 112, Piazza Ottocalli e via Bosco di Capodimonte.

L’appuntamento previsto per questo mese è il giorno 27 Febbraio dalle ore 9,30 alle ore 12,30  e ai cittadini che porteranno l’olio esausto verrà consegnata gratuitamente una tanica per la raccolta degli oli.

Inoltre, il quartiere presenta due isole ecologiche site in Via Saverio Gatto (Lunedì 14.00/19.00; Martedì a Sabato 8.00/19.00; Domenica 8.00/14.00) e Via Arena alla Sanità (tutti i giorni 8.00/14.00).

Essere cittadini vuol dire partecipare attivamente alla cura del proprio quartiere e della propria città, vuol dire combattere le forme di degrado tramite il rispetto dell’ambiente.

L’inquinamento è un problema che riguarda tutti noi: fai la tua parte, il pianeta ti ringrazierà!

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!

Giulia Compagnone

The author Giulia Compagnone