close
Cronaca

Report Iss, in Campania Rt a 1,5: “alto rischio, richieste nuove misure”

FOTO DI REPERTORIO

L’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità conferma il trend di peggioramento della situazione epidemica in Campania, che si attesta a un indice Rt di 1,5 (1,41-1,6). Si tratta di un forte balzo in avanti. Basti pensare che l’indice di contagio della scorsa settimana era a 0,96 (0,88-1,04). Si pensi inoltre che i dati per elaborare l’indice di contagio sono delle due settimane precedenti. I dati pongono la Campania chiaramente in zona di rischio alto e in scenario da zona rossa.

Si conferma quindi per la sesta settimana consecutiva un peggioramento nel livello generale del rischio. 10 Regioni (vs sei la settimana precedente) hanno un livello di rischio alto. Altre 10 Regioni hanno una classificazione di rischio moderato (di cui 4 ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e solo 1 (Sardegna) con rischio basso. Le regioni a rischio alto sono Campania, Piemonte, Friuli, Emilia, Basilicata, Lombardia, Lazio, Veneto) che hanno un Rt superiore a 1,25, compatibile con uno scenario di tipo 3.

A preoccupare sono ovviamente le varianti al virus, più contagiose, quelle a causa delle quali è stata emanata anche una ordinanza regionale di chiusura di aree all’aperto per evitare assembramenti. Secondo l’Iss, l’elevata incidenza, l’aumento della trasmissibilità e il forte sovraccarico dei servizi ospedalieri richiedono l’innalzamento delle misure di mitigazione nazionali, anche anticipando ulteriori interventi nelle aree a maggiore diffusione e particolarmente laddove circolino le varianti sudafricana e brasiliana.

Tags : campaniacovidISS