close
Cronaca

Neonato ustionato a Portici, la mamma dichiara di non ricordare nulla

Portici (NA): sono in corso le indagini del caso di un neonato ustionato. La madre afferma di non ricordare nulla dopo il parto.

Gli inquirenti hanno  interrogato solo oggi Alessandra Terracciano, la mamma del neonato Vincenzo. Il bambino ha poco più di due settimane di vita (nato il 12 marzo), ma è ricoverato in Terapia Intensiva al Santobono di Napoli per gravi ustioni. Il ritardo per l’interrogatorio è dovuto al fatto che bisognava aspettare che la donna migliorasse le proprie condizioni di salute.

Alessandra Terracciano (36 anni) era infatti ricoverata presso il reparto di Psichiatria del Loreto Mare. Lei e il suo compagno erano anche in stato di fermo per maltrattamenti. Ecco le dichiarazioni dei legali della donna:

La signora si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Ha rilasciato delle dichiarazioni spontanee parlando di contrasti col suo compagno. È una situazione molto delicata, a noi pare in stato confusionale. Sicuramente verrà disposta una perizia per accertare il suo stato di salute. Nei prossimi giorni proporremo istanza di riesame.

La madre del piccolo Vincenzo afferma infatti di non ricordare nulla dopo il parto. Avrebbe rimosso quanto è accaduto dal 12 al 16 marzo, periodo di tempo in cui il neonato ha subito le gravi ustioni per cui è ora ricoverato.

L’avvocato della Terracciano, Fabio Martullo, prosegue dicendo:

Ho avuto modo di parlare con la signora quando era ancora in ospedale e lei non ricorda nulla. Ricorda lucidamente fino al parto, da quel momento in poi mischia ricordi confusi a episodi immaginari che lei ritiene veri. È convinta che il bambino stia bene, non riesce a capire per quale motivo si trovi in carcere.

La donna infatti è stata trasferita ieri presso il carcere femminile di Pozzuoli.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!

Sabrina Corbo

The author Sabrina Corbo