close
Sport

Una Pasqua con il brivido

Termina 4-3 la scoppiettante gara tra Napoli e Crotone di questo pomeriggio allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli.

Un turbinìo di emozioni si sono susseguite nell’arco dell’intera partita con ben sette reti totali realizzate.

Azzurri che concludono un primo tempo, ben giocato, avanti per 3-1 con le reti di Insigne, Osimhen e Mertens, e che, poi, nella ripresa, complice un evidente calo di concentrazione, si fanno agguantare dal Crotone sul 3-3.

Solo una splendida rete di Giovanni Di Lorenzo riesce ad evitare alla formazione partenopea una beffa a dir poco clamorosa.

Partita, dunque, che lascia il bicchere mezzo pieno: troppi errori e troppe disattenzioni da parte del Napoli che rischiavano di compromettere una vittoria che sembrava, dopo un ottimo inizio, essere ormai acquisita.

Ancora una volta i centrali di difesa, Maksimovic e Manolas, hanno commesso delle disattenzioni imperdonabili per dei calciatori esperti come loro.

Da rivedere anche la prestazione di Meret non impeccabile su almeno due delle tre reti della formazione calabrese.

Ad ogni modo, con questo successo, il Napoli si porta a quota 56 punti, in piena lotta Champions ed a quattro lunghezze da un Milan che appare essere in non buone condizioni fisiche dopo il pareggio di quest’oggi contro la Sampdoria.

Azzurri che saranno in scena il prossimo mercoledi contro la Juventus per una partita che si preannuncia fondamentale nella corsa alla coppa dalle grandi orecchie.