close
CulturaEventi

//RECENSIONE// “Troisi poeta Massimo” a Castel dell’Ovo

“Troisi poeta Massimo” non è semplicemente una mostra dedicata a Massimo Troisi (che definire “grande”, “unico” e “indimenticabile” sarebbe riduttivo, non solo per noi che lo abbiamo amato e lo amiamo ancora follemente) ma è un vero e proprio viaggio nella sua vita privata e pubblica, tra fotografie e filmati, interviste ad amici e colleghi, oggetti personali, ricordi, il suo teatro e il suo cinema.

In tutte le sale, è imperante il volto di Troisi, sorridente e così incredibile e poi la sua voce risuona grazie a importanti testimonianze e filmati.

Abiti e oggetti di scena, premi, locandine, fotografie, lettere e poesie autografe, documenti e segni di ogni genere ci accompagnano in questo viaggio meraviglioso, fino ad arrivare alla stanza tappezzata di gigantografie e ritagli di giornali, nella quale si sentono forte tutte le colonne sonore della vita di Massimo Troisi, morto il 4 giugno 1994, troppo presto.

E da qui si arriva alla parte dedicata agli ultimi anni della sua vita e all’ultimo capolavoro di Troisi, “Il Postino” e poi al termine del percorso, è possibile scrivere un pensiero, un ricordo qualsiasi su un tabellone, a riprova del fatto che la mostra è legata al sentimento, al senso di appartenenza e al legame che Massimo Troisi ha saputo creare attraverso la sua arte.

L’esposizione è un’iniziativa necessaria, ben curata e di grande impatto e lo scenario di Castel dell’Ovo fa la sua parte. Se lo avete amato, se conoscete i suoi film o se non ne avete mai visto, l’incredibile racconto della vita di Troisi, vi colora il cuore e non va più via.

Sarà possibile visitarla fino al 26 settembre 2021; tutte le informazioni sul sito www.coopculture.it.

L’esposizione è a cura di Nevio De Pascalis e Marco Dionisi e con la supervisione di Stefano Veneruso.

La mostra è promossa e organizzata da Istituto Luce – Cinecittà con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e 30 Miles Film, con il riconoscimento di MIBACT,​ Regione Campania, in collaborazione con Archivio Enrico Appetito, Rai Teche, Cinecittà si Mostra e Cinecittà News.