close
Cronaca

Folla ai comizi dei 5 stelle, forte lo sdegno da parte degli artisti e del web

Giovedì 23 settembre – Comizi pentastellati: la moltitudine di partecipanti scatena la protesta per la mancanza di restrizioni.

Lunedì 21 settembre – L’ex premier, ora pentastellato, ha visitato cinque comuni calabresi in vista delle elezioni regionali previste dal 3 al 4 ottobre. Inizialmente Conte si sarebbe recato presso i comuni di Rossano , Ciró, Marina per poi terminare la visita presso Crotone, Catanzaro e Cosenza. Subito dopo i primi comizi, spopolano sul web le prime immagini ed interviste che mostrano chiaramente la forte affluenza di persone alle conferenze. Nelle ultime ore di oggi, si sta scatenando sul web una forte polemica. Iniziata da alcuni artisti e finita con l’appoggio di molti cittadini.

Scintilla di quest’ultima la star della musica Fedez, particolarmente legato alla giustizia sociale home-made. Insomma si, un comizio dei 5 stelle, somigliante al No. 5 di Pollock. La folla presente ai comizi è giustificata? Non valeva la pena porre restrizioni? sono le domande che si sono posti diversi artisti, i quali rammentano le numerose restrizioni adottate per spettacoli e concerti. Essendo tirato in causa specialmente il mondo della musica, sono stati molto attivi sui social Mahmood, Salmo, ketana, bugo, Madame e tanti altri. La goccia che ha fatto traboccare il vaso? sono state decisive le stories del rapper, nelle quali annota “Perché lui si è noi no?

Il cantante continua con altri contenuti dove spiega -” “Mi continuo a domandare perché solo in Italia non si fa letteralmente nulla per introdurre norme e progettualità per far ripartire il mondo dello spettacolo con gli strumenti che oggi ci sono a disposizione e che potrebbero garantire la sicurezza di tutti”.
Sul finale il cantante afferma l’inutilità del ministero dei Beni Culturali e del Governo, il quale sembra mettere apparentemente la propaganda prima delle persone. Ancora una volta l’indifferenza della nostra politica non ci stupisce, dopo aver generato tanta rabbia Conte si è scusato tramite un video nel quale appoggia la critica del rapper.

Le restrizioni sono come un cappio al collo per tutto il mondo dei palchi e degli stadi pieni . Quando ripartirà quest’economia? Lo stato ha sovvenzionato abbastanza gli artisti ? Si spera per una aumento della capienza di stadi e palchi dell’ 80%.

Nicolaos Nicolau 

Tags : ConteFedezMovimento 5 StellePolitica
Nicolaos Nicolau

The author Nicolaos Nicolau

Studente liceale al Leon Battista Alberti di Napoli.