close
CulturaEventi

Un libro per il Pascale, l’iniziativa per donare una lettura ai pazienti

Dal 20 settembre al 4 ottobre la neonata organizzazione di beneficenza Un Libro per il Pascale, formata da un team di giovani ragazzi residenti alla V Municipalità Vomero-Arenella, ha pianificato insieme alle librerie della zona collinare una raccolta fondi di libri nuovi ed usati in favore dei pazienti dell’Istituto Nazionale Tumori Pascale, essendo in fase di realizzazione delle nuove librerie interne all’istituto stesso.

 

“Leggere significa essere liberi” afferma l’organizzazione benefica, rappresentata dai candidati alla V Municipalità Pierluigi Fusco e Giulia Polverino, nella pagina Facebook dedicata all’evento, dove si può capire chiaramente lo scopo dell’iniziativa: il coinvolgimento dei cittadini e delle librerie sull’importanza della lettura collegata al tema della donazione.

A disposizione dei pazienti del Pascale ci saranno manuali, ricettari, romanzi e altri tomi di ogni genere letterario; nelle librerie i malati potranno sia prendere libri in prestito sia lasciarne altri. Ce ne sarà almeno una in ogni reparto e siccome gli spazi disponibili non sono molti, i libri saranno anche sospesi su pannelli mobili dotati di QR code che darà la possibilità di scaricare il libro associato al telefono della persona che lo inquadra.

Il progetto si chiama Il Libro Sospeso,​ parte da un’idea della direzione scientifica e rientra nell’ambito delle attività destinate al miglioramento organizzativo dell’Istituto dei tumori di Napoli.

Questa iniziativa – come affermato dal direttore scientifico del Pascale Nicola Normanno – è stata presa per i nostri pazienti al fine di incrementare l’umanizzazione delle cure, migliorare le loro condizioni durante la degenza e coinvolgere intorno all’Istituto una catena di volontariato, tra chi li dona e appena il Covid ce lo consentirà, chi li distribuisce. Oltre ai libri si possono scaricare anche informazioni relative il nostro istituto.

Ha espresso il suo parere positivo anche il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi, che ha dichiarato:

La malattia sia fisica che mentale porta all’isolamento, il libro aiuta a mantenere un contatto con il mondo, allontanando dal pensiero fisso del dolore o dalla preoccupazione per la propria situazione. Il Libro Sospeso va, dunque, in questa direzione, aiutare non solo con la diagnosi e la cura il paziente ma anche con lo spirito. Insomma quella che è la nostra missione: il paziente al centro.

Come partecipare

Per partecipare ogni cittadino potrà donare un proprio libro (nuovo o usato in buone condizioni e pertinente alla destinazione di utilizzo) che verrà poi consegnato al Pascale, oppure potrà acquistare un libro che deciderà di donare personalmente all’istituto, ricevendo in cambio dalla libreria di acquisto un voucher del 10% di sconto sul prossimo acquisto.

Le librerie che aderiscono all’iniziativa

  • Libreria IoCiSto, Via Cimarosa 20, Vomero;
  • Libreria Raffaello, Via Antonino D’Antona 4a, Rione Alto;
  • Libreria Raffaello, Via San Giacomo dei Capri 58c, Arenella;
  • Libreria Raffaello Books & Coffee, Via Michele Kerbaker 35, Vomero.

Infine, sposando appieno l’iniziativa benefica, ognuno degli esercizi commerciali aderenti donerà privatamente dei libri al Pascale. E per i pazienti ci sarà anche la possibilità​ di portare il libro a casa.​

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : IstitutoPascaleLibroSospesoPascalePierluigiFuscoUnLibroPerIlPascale