close
CronacaSport

Insigne al Toronto, la confessione del presidente: ‘Lo abbiamo scelto dopo una ricerca su Internet’

È ormai ufficiale il passaggio di Lorenzo Insigne dal Napoli al Toronto dopo la firma del contratto due giorni prima della partita con la Juventus. Un cambiamento giunto dopo 15 anni d’amore con la squadra azzurra che si è verificato di comune accordo tra il calciatore – che desiderava essere pagato di più – e il presidente De Laurentiis – che invece al momento ha optato per una strategia contenitiva ma che non avrebbe escluso un’apertura nei prossimi anni qualora la situazione fosse stata più florida.

Allo stadio Maradona i tifosi hanno salutato Insigne con uno scroscio di applausi dopo il suo abbandono nel corso del primo tempo durante la partita contro la Sampdoria a causa di un problema alla coscia destra che quasi sicuramente lo terrà in panchina durante il match con la Fiorentina programmato per giovedì prossimo.

Un caso eccezionale quello di Insigne festeggiato con grandi onori a Toronto, giacché si tratta di un calciatore europeo nello splendore della sua carriera piuttosto che al tramonto come avvenuto generalmente in passato con altri suoi colleghi. Ma come hanno fatto in Canada a scegliere proprio lui piuttosto che qualcun altro?

La risposta arriva direttamente dal presidente del club Bill Manning che ha dichiarato di aver scoperto lo sportivo napoletano dopo aver fatto una ricerca su internet: consultando la pagina della Nazionale Italiana che al tempo aveva appena vinto il titolo di Campione d’Europa, si è accorto che Lorenzo era uno dei pochi giocatori in scadenza di contratto. Conseguentemente ha voluto cogliere la palla al balzo investendo su di lui cifre impossibili da rifiutare.

Tags : canadainsignenapoliToronto