close
Cronaca

Latitante arrestato a un funerale

Si era presentato al funerale della zia, ma era latitante da mesi: arrestato dai Carabinieri.

Il 39enne Vincenzo Verriotto era latitante da mesi: dopo essere stato condannato agli arresti domiciliari, di lui si erano perse le tracce.

Verriotto aveva, il 29 marzo scorso, messo in scena un rocambolesco inseguimento tra le strade della sua Ercolano. Dopo aver rubato un furgone, aveva cercato di fuggire dai Carabinieri. La fuga, tuttavia, non andò a buon fine. Raggiunto dai Carabinieri, Verriotto era stato successivamente condannato a scontare una pena ai domiciliari per rapina, ma anche per aver danneggiato alcuni pali della luce.

Dallo scorso luglio, però, del 39enne non si aveva più traccia: era diventato un latitante.

La latitanza di Verriotto ha avuto termine in questi giorni, quando i Carabinieri di Ercolano hanno notato per le vie della città i manifesti funebri della zia della compagna del 39enne latitante. Consci del fatto che appuntamenti simili sono imperdibili anche per chi è in stato di latitanza, i Carabinieri hanno deciso di presentarsi al funerale della donna. L’intuizione del corpo armato non si è dimostrata sbagliata, anzi: come avevano immaginato, Vincenzo Verriotto era presente al funerale per sostenere la sua compagna in un momento di particolare sconforto.

I Carabinieri hanno subito arrestato l’uomo che adesso dovrà scontare la sua pena nel carcere di Poggioreale.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Emiliana D'Agostino

The author Emiliana D'Agostino