close
Politica

13 Comuni di Napoli Nord si organizzano in smart city: bus elettrici e wi-fi gratuito grazie al Pnrr

Una buona notizia per i 13 Comuni dell’hinterland a nord-est di Napoli: il Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’Economia, ha finanziato con ben 53 milioni di euro il progetto “Smart city Napoli nord”. “La scelta dei Comuni di Acerra, Afragola, Arzano, Caivano, Cardito, Casandrino, Casavatore, Casoria, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore, Grumo Nevano e Melito di mettersi insieme e di presentare un solo piano per l’intera area è risultata vincente”, hanno commentato in una nota congiunta i sindaci. Una smart city è un’area urbana in cui, grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali, è possibile ottimizzare e migliorare le infrastrutture e i servizi per i cittadini rendendoli più efficienti.

In sostanza, grazie a questo finanziamento derivante dalle linee del Pnrr, entro il 2026, i Comuni interessati saranno collegati da bus elettrici con fermate in diverse aree del territorio, ben 130 punti a disposizione dell’utenza, e potranno procedere alla realizzazione di ben 50mila metri quadrati di spazi verdi, aree dotate anche di wi-fi gratuito. Sono poi previsti interventi di rigenerazione su ulteriori 20mila metri quadrati da pavimentare oltre che la realizzazione di pensiline. L’obiettivo è: offrire ai cittadini un servizio di trasporto pubblico efficiente, ridurre traffico e inquinamento ma anche – consentire un migliore collegamento tra i diversi paesi dell’hinterland che – pur costituendo quasi un’unica città urbana senza discontinuità di territorio – non godono fino a questo momento di una pianificazione territoriale omogenea.

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!