close
Cronaca

Ucraina: Zelensky riceve a Kiev il Presidente polacco Duda, si parla di UE

Il presidente polacco Andrzej Duda ha chiesto la candidatura dell’ l’Ucraina per l’adesione all’UE entro giugno

di Nicolaos Nicolau

“Un grande appello a tutta l’UE, i leader dell’UE. Oggi, l’Ucraina ha bisogno del nostro segnale di apertura delle porte europee per l’Ucraina come Stato. Per la società ucraina, che vuole far parte della comunità europea, è grazie a questo che stanno difendono il loro paese, non vogliono essere una zona di influenza della Russia, vogliono essere un paese indipendente, libero. Vogliono decidere per se stessi.. Questo è molto importante per loro, questo segnale di apertura da parte dei leader europei, la decisione sullo status della candidatura dell’Ucraina per l’UE  al Consiglio d’Europa il 24 giugno è di estrema importanza. Prima di tutto psicologica e  poi politica”– queste le parole di Duda durante una conferenza stampa a seguito dei colloqui con il presidente ucraino Vladimir Zelensky a Kiev di questa Domenica. Il Presidente polacco ha anche osservato che nove presidenti dell’UE hanno scritto una lettera alla comunità europea.

“Vi chiedo di pensare dove prima c’erano dubbi. Ho detto molte volte che, soprattutto dopo la Brexit, i paesi che aspirano all’UE dovrebbero ricevere un chiaro segnale che la porta verso l’UE è aperta. Ma c’é bisogno che l’UE, la società in particolare, dimostri che l’UE sia ancora attraente. Il fatto che  il Regno Unito abbia lasciato l’unione  non significa che l’UE sia finita. Dovrebbe continuare ad avere la possibilità di essere un grande progetto europeo, che porterà l’Europa alla prosperità”, ha aggiunto Andrzej  Duda.

Ucraina – Il gesto è necessario

In una seconda parte dell’appuntamento, Il Presidente ha affermato  che ci sono molte persone in Europa che vogliono entrare in Unione Europea, e ci sono persone che verserebbero il loro sangue per appartenere all’Occidente.

“Dobbiamo rispettare queste persone, anche se la situazione è difficile, anche se c’è dubbio. Questo gesto dovrebbe essere fatto. Non ho dubbi che una grande e ricca Unione europea compirà un simile gesto. E sono profondamente convinto che i leader europei che prendono tali decisioni nel quadro del Consiglio europeo prenderanno un’unica decisione giusta e apriranno l’UE all’Ucraina”– termina  Duda.

 

Fonte – Kievday

Tags : KievUcrainaZelensky
Nicolaos Nicolau

The author Nicolaos Nicolau

Studente liceale al Leon Battista Alberti di Napoli.