close
Cronaca

Arzano, la denuncia di Rubio: la camorra è tornata

Arzano Camorra

Arzano – Il collega giornalista, sotto scorta, Mimmo Rubio, ha lanciato un denuncia, segnalando che ad Arzano la camorra si è già riorganizzata dopo il terremoto del 25 aprile scorso.

Probabilmente la criminalità legata anche alle 167 non è mai andata via, ma ha solo preso tempo per riorganizzarsi. L’appello è al Ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, per intensificare i controlli da parte delle Forze dell’Ordine sul territorio cittadino.

SAREBBERO GIÀ RIPRESE LE ATTIVITÀ CRIMINALI DEL CLAN DELLA 167 DI ARZANO. NONOSTANTE LA DECAPITAZIONE DELLA COSCA DA PARTE DEI CARABINIERI CON LA MAXI RETATA DELLO SCORSO 25 APRILE E CON L’ULTIMO BLITZ DEL WEEKEND CULMINATO CON LA CATTURA IN SPIAGGIA DEL LATITANTE LUIGI PISCOPO, ALIAS “O SICC”.

LA CAMORRA LOCALE NON SI SAREBBE FERMATA IN QUESTO ARCO DI TEMPO. SECONDO RADIO-CITTÀ ALCUNI ESPONENTI IN LIBERTÀ DELLA COSCA STAREBBERO GIÀ CHIEDENDO IL PIZZO IN CITTÀ. SERVE QUINDI UNA MAGGIORE PRESENZA DELLE FORZE DELL’ORDINE SUL TERRITORIO (È RIPRESO ANCHE LO SPACCIO DI DROGA NEL CENTRO STORICO) E SERVE, NEL CONTEMPO, ANCHE CORAGGIO DA PARTE DI COMMERCIANTI E IMPRENDITORI SOTTO ESTORSIONE NEL DENUNCIARE, ANCHE IN FORMA ANONIMA, ALLE FORZE DELL’ORDINE O AD ASSOCIAZIONI ANTI RACKET.

Questo l’appello di Mimmo Rubio, soprattutto ai suoi concittadini. Invitandoli a non girare la testa dall’altro lato ma a denunciare tutte le forme di illegalità che sono purtroppo diffuse sul territorio. 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : Arzano