domenica, Dicembre 4, 2022
HomeCulturaConto alla rovescia per la seconda edizione dell'Afragola Film Festival

Conto alla rovescia per la seconda edizione dell’Afragola Film Festival

Tutto pronto per la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione dell’ Afragola Film Festival – Al di là della Visione che si svolgerà mercoledì 16 novembre 2022 alle ore 11:00 presso il Comune di Afragola – Sala Moriani, Piazza Municipio, 1, 80021 Afragola (NA).

Interverranno durante l’incontro con la stampa il Prof. Antonio Pannone, Sindaco di Afragola; il Prof. Valerio Caprara, direttore artistico; Gianluigi Osteri, Sebastiano Paciello, ideatori del festival; Claudia Fiorentino, il Prof. Riccardo Marchese, il Dott. Salvatore De Chiara, l’Arch. Antonella Iovino, organizzatori del festival.

Dopo il grande successo riscosso l’anno scorso l’Afragola Film Festival – Al di là della Visione, a cura di Gabbianella Club, torna con 4 giornate di eventi dal 23 al 26 novembre 2022 e con una madrina d’eccezione, la grande Ornella Muti.

Tanti i premi alla carriera o per loro eccellenza artistica. Tra i premiati Toni Servillo, Marina Confalone e Maurizio de Giovanni.

 

Il festival, riconosciuto da MIC e Regione Campania, conferma il suo focus e il suo tema: l’incrocio tra il cinema e l’architettura nelle forme dell’urbanistica e del design, con particolare attenzione alle condizioni delle periferie urbane e prevede diverse categorie di concorsi riservate a cortometraggi e lungometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con i linguaggi della fiction, del documentario e dell’animazione.

Quest’anno, il festival ha registrato 972 film inviati per la valutazione.

Location principale dello svolgimento del programma è il Teatro Cinema “Gelsomino” di Afragola, che usufruisce di aggiornate tecniche di proiezione e una capienza di 500 posti ed è tra le pochissime sale storiche rimaste aperte del versante nord della provincia napoletana. Dopo il successo riscosso all’esordio, la seconda edizione si svolgerà principalmente presso la suddetta e poi anche presso la Stazione Alta Velocità di Napoli Afragola, il Centro Polifunzionale Betania di Afragola e la Sala Moriani del Comune di Afragola.

 

“In una città complessa come Afragola, ma ricca di grandi potenzialità, rappresenta un sicuro motivo di orgoglio credere in un ambizioso progetto e lavorare con straordinaria dedizione per tradurlo in iniziative concrete, ancor di più se ciò accade nel panorama culturale con il riconoscimento ufficiale delle istituzioni e di enti di rilevanza nazionale e regionale. L’Afragola film festival corrisponde in pieno a questa modello virtuoso sia nella sua genesi che nella sua evoluzione. In Campania si sono affermati film festival come quelli di Giffoni e di Ischia, che hanno creato le basi di un “valore aggiunto” per le comunità locali con effetti visibili anche sul piano socio-economico. Nella nostra Città dobbiamo sfruttare compiutamente le straordinarie opportunità connesse a quello che già oggi costituisce un brand di forte impatto e favorire, con il ruolo attivo dell’Amministrazione comunale, una autentica sinergia generatrice di progetti di crescita e di sviluppo, capaci di valorizzare la nostra identità culturale e le idee dei nostri giovani.

L’Afragola film festival sarà una grande risorsa per la nostra comunità. Pertanto, da cittadino afragolese e da Sindaco mi congratulo con tutti coloro che hanno creduto nel nostro festival e hanno contribuito a definirne il ricco programma. Desidero, altresì, ringraziare per l’impegno profuso, la tenacia e la creatività dimostrate unitamente al loro staff, Gianluigi Osteri e Sebastiano Paciello, due afragolesi che continuano con coraggio ad operare sul nostro territorio, contribuendo ad accrescerne l’offerta culturale”. Dichiara il sindaco di Afragola Antonio Pannone.

 

“Questa seconda edizione del festival rappresenta una sfida ancora più ardua. Dopo il successo dello scorso anno non ci siamo mai fermati avendo come obiettivo quello di far crescere in ogni senso questa kermesse in qualità e riconoscibilità. Al di là della Visione è un format di respiro internazionale ma che risponde ad una identità ben precisa. Il nostro direttore artistico Valerio Caprara ha sin da subito sposato la nostra mission e i nostri obiettivi. Il festival parte da questa città e la rende per 4 giorni crocevia di cultura, arte e passione, ma non si ferma qui e noi con lui”.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments