lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCulturaReggia di Caserta, la Zecca conia monete per Vanvitelli

Reggia di Caserta, la Zecca conia monete per Vanvitelli

Due monete dedicate alla Reggia di Caserta e alle Celebrazioni vanvitelliane sono state inserite nella Collezione numismatica della Repubblica Italiana 2023, emessa dal Ministero dell’economia e delle finanze e coniata dalla Zecca dello Stato.

Quest’anno ricorre infatti il 250esimo anniversario della morte dell’architetto Luigi Vanvitelli, costruttore della Reggia borbonica, avvenuta a Caserta il primo marzo 1773; nell’ambito delle numerose iniziative celebrative di cui la Reggia si è fatta promotrice, rientra anche la realizzazione in collaborazione con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato di due monete in argento e in oro raffiguranti Luigi Vanvitelli e una micro-moneta in oro della Fontana di Diana e Atteone.

La prima, “250/o Anniversario della scomparsa di Luigi Vanvitelli”, del valore di 5 euro in argento e di 20 euro in oro, sul dritto presenta il primo piano di Vanvitelli tratto da un dipinto conservato all’Accademia di San Luca. Sullo sfondo la celebre “conchiglia” del Maestro, tratto distintivo di molte sue opere. Sul rovescio c’è il primo piano di un amorino della Fontana di Venere e Adone, lungo la via d’acqua del Parco Reale della Reggia di Caserta. Sullo sfondo la facciata interna del Palazzo Reale vista dal culmine del Museo verde. Nel giro trova posto la scritta “Luigi Vanvitelli” e in esergo le date “1773-2023” a ricordare la ricorrenza dei 250 anni.

La seconda, del valore di 10 euro in oro, Serie “Fontane d’Italia – Fontana di Diana e Atteone – Reggia di Caserta”, riprende gli elementi di uno dei più famosi gruppi scultorei del Complesso vanvitelliano, quello dedicato al mito classico della dea che sorpresa a fare il bagno dal giovane cacciatore lo trasforma in un cervo. Sul dritto presenta Atteone e uno dei suoi cani da caccia. Sul rovescio Diana con una ninfa.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments