lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCronacaPerché bloccare la trasferta dei tifosi del Napoli a Monza e non...

Perché bloccare la trasferta dei tifosi del Napoli a Monza e non quelle di Roma e Udinese?

La domanda nel titolo non avrà una risposta, ve lo anticipiamo subito. Però troviamo assurdo quello che è accaduto nelle ultime ore, ancora una volta, ai tifosi del Napoli residenti in Campania.

Perché è stata vietata la trasferta ai tifosi del Napoli residenti in Campania in quel di Monza domenica pomeriggio? Perché è alto il rischio di incontri (scontri) in autostrada tra tifosi partenopei e ultras di Roma e Udinese. Ma non capiamo perché il problema di ordine pubblico debba essere pagato solo dai tifosi azzurri.

La società partenopea ha pubblicato un comunicato che recita così: in attesa del provvedimento di divieto ai tifosi residenti in Campania di assistere al match Monza-Napoli, in programma domenica 14 maggio 2023, l’A.C. Monza provvederà ad annullare i biglietti già acquistati da coloro che risiedono in Campania nonché a rimborsarne il costo, con modalità che saranno comunicate a stretto giro.

I tagliandi annullati saranno rimessi in vendita a partire dalle ore 18 di oggi, venerdì 12 maggio 2023 e fino alle ore 19:00 di sabato 13 maggio 2023. Le vendite saranno limitate ai tifosi non residenti nella regione Campania. Si ricorda, infine, che i tifosi residenti in provincia di Monza-Brianza potranno acquistare i biglietti del settore ospiti solo se in possesso di fidelity card della SSC Napoli.

Nessun riferimento sul merito della scelta del Casms, che a metà settimana e con un settore ospite già esaurito si rende conto che domenica in A1 potrebbero esserci incroci pericolosi con i tifosi della Roma diretti a Bologna e quelli dell’Udinese a Firenze. Ancora una volta, invece di gestire l’ordine pubblico, si decide di tagliare la testa al toro vietando, ovviamente ai danni dei tifosi del Napoli. Perché al momento un motivo ufficiale sul perché la scelta sia ricaduta sui tifosi azzurri non c’è. Si potevano bloccare anche quelli giallorossi o quelli bianconeri, o addirittura tutte e tre le tifoserie.

Eppure sarebbe bastato fermare i pochissimi tifosi dell’Udinese diretti a Firenze, che dopo la vergogna di due settimane fa alla Dacia Arena, meriterebbero un provvedimento restrittivo. In questo modo si sarebbe eliminato il primo problema. Poi sarebbe bastato scortare e differenziare le colonne di tifosi in partenza da Napoli e Roma. Creando un cuscinetto di sicurezza fatto di orari diversi e centinaia di chilometri di distanza tra frange opposte. Ma non succederà nulla di tutto ciò.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Tik Tok e  Instagram!

 

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments