venerdì, Marzo 1, 2024
HomeCronacaMovida Violenza, controlli nel centro di Napoli: trovati giovani armati

Movida Violenza, controlli nel centro di Napoli: trovati giovani armati

Tre persone denunciate per il possesso di armi nell’ambito dei servizi effettuati nella notte dai carabinieri di Napoli Centro durante il servizio a largo raggio svolto nella zona universitaria e nei Quartieri Spagnoli.

Due ragazzi appena maggiorenni sono stati fermati a piazza San Domenico Maggiore. Nelle tasche del primo un taglierino lungo 20 centimetri mentre l’altro aveva con sé un coltello a scatto. Analoga sorte anche per un 28enne che possedeva nel proprio taxi un manganello in legno. Tutti denunciati e le armi sono state sequestrate.

Tra gli altri provvedimenti presi si segnala la denuncia di un parcheggiatore abusivo, un 44enne proveniente da Agrigento in via Cesare Battisti. Controlli anche al codice della strada: denunciato un 25enne trovato alla guida di un’auto sottoposta a sequestro amministrativo e denunciate altre 7 persone, tra cui un minorenne, trovate alla guida di scooter senza aver mai conseguito la patente con recidiva nel biennio. Sono 13, invece, i centauri ragazzini trovati senza casco e rimasti a piedi.

In tema di movida e locali notturni i carabinieri, assieme a personale dell’Asl, hanno controllato diversi esercizi commerciali. Sono stati sanzionati i titolari di un locale di intrattenimento a Calata Trinità Maggiore per diffusione sonora nonostante gli fosse già stata revocata l’autorizzazione d’impatto acustico. Gli imprenditori dovranno anche pagare per aver installato alcuni tavolini sulle ringhiere comunali, per aver depositato prodotti alimentari nella sala spogliatoio e per la mancata presenza delle schede Haccp. Sanzioni anche per i proprietari di un locale a piazza del Gesù. Anche in questo caso per diffusione sonora, nonostante fosse stata revocata l’autorizzazione d’impatto acustico.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments