domenica, Luglio 21, 2024
HomeCronacaSant'Antimo: uccise genero e nuora, condannato all'ergastolo

Sant’Antimo: uccise genero e nuora, condannato all’ergastolo

La seconda sezione della Corte d’Assise di Napoli (presidente Concetta Cristiano) ha condannato all’ergastolo Raffaele Caiazzo, 45enne imputato per il duplice omicidio di Luigi Cammisa, 29 anni, e Maria Brigida Pisacane, 24 anni, uccisi l’8 giugno 2023 a Sant’Antimo (Napoli).

I due giovani erano rispettivamente marito della figlia e moglie del figlio di Caiazzo, che qualche ora dopo il duplice omicidio si è costituito nella caserma dei Carabinieri di Gricignano di Aversa (Caserta). Nei confronti di Caiazzo, difeso dall’avvocato Luigi Ciocia, è stato disposto l’isolamento diurno per 30 mesi e l’interdizione perpetua, oltre al risarcimento per le parti civili costituite nel processo. Secondo quanto ricostruito dalla Procura di Napoli Nord, Caiazzo avrebbe ucciso il genero e la nuora perché sospettava che i due avessero una relazione tra loro. Il primo omicidio è stato quello di Luigi Cammisa, ucciso in strada; subito dopo è stata uccisa Maria Brigida Pisacane nella sua abitazione e sotto gli occhi dei figli piccoli, nipoti dello stesso Caiazzo.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Tik Tok e  Instagram!

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Ads Blocker rilevato!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

Powered By
100% Free SEO Tools - Tool Kits PRO
error: IL CONTENUTO È PROTETTO