close
Eventi

Alla Caritas sono “Aperti per ferie”: l’iniziativa solidale per i più bisognosi

Estate solidale per la Caritas diocesana di Napoli, che ad agosto mette a disposizione 14 mense estive per i poveri e i senza fissa dimora.

La Caritas questa estate non va in vacanza e, come da diversi anni, resta aperta per ferie durante tutto il mese di agosto. Con il benestare del cardinale Sepe, infatti, saranno disponibili mense estive, che rappresenteranno punti di accoglienza, ascolto e condivisione per i poveri e per coloro i quali sono senza fissa dimora. In totale, a restare aperti durante l’“Estate solidale”, nell’ambito del programma “Aperti per ferie”, saranno 14 centri, distribuiti sul territorio di Napoli e in alcuni comuni della provincia. I centri, veri avamposti di solidarietà, sono coordinati dalla Caritas diocesana di Napoli, diretta da don Enzo Cozzolino, e osserveranno orari di apertura e distribuzione dei pasti differenti. Al fine di garantire massimo sostegno a chi versa in condizioni di necessità, la diocesi ha anche promosso quella che definiremmo una call to action, per reclutare volontari con esperienza nel settore.

Sul sito della Caritas diocesana è possibile consultare e scaricare il piano completo del programma “Aperti per ferie”, ovvero l’elenco di tutte le mense che resteranno aperte durante l’estate solidale.

A Napoli

Saranno 8 le mense aperte durante il periodo estivo nella città di Napoli. Con una capienza di 50 posti, Il binario della solidarietà, in via Taddeo da Sessa, resterà aperto tutti i giorni, mettendo a disposizione diversi pasti: si potrà fare colazione alle 10, pranzo alle 13, merenda alle 16 e cena alle 18. Orari di apertura e distribuzione molto diversi, invece, per il centro Santa Brigida che distribuirà 80 cestini a partire dalle 17, il martedì e il venerdì.

Sarà possibile ricevere accoglienza e pranzo al centro Santa Lucia, mentre il centro La Tenda, in via Sanità, offrirà accoglienza e cena. Il primo, con i suoi 70 posti a sedere, resterà aperto il lunedì e il mercoledì, con la possibilità per i non abbienti di essere accolti alle 10:30 e di pranzare alle 11:45. Invece, il secondo resterà aperto tutti i giorni, accogliendo i bisognosi dalle 19 e fornendo la cena alle 20:30, distribuita su due turni, per un totale di 140 posti a sedere.

Presso il centro San Vincenzo de’ Paoli, in piazza Porta Capuana, 35 persone avranno la possibilità di pranzare alle 12, dal lunedì al venerdì. Nella Basilica del Carmine Maggiore, invece, sarà possibile pranzare tutti i giorni, in 3 turni di mezz’ora ciascuno, con inizio alle 11, per una capienza massima di 170 persone.

Dal lunedì al sabato saranno distribuiti 60 cestini e 30 pasti presso i Padri Trinitari, in corso Malta, a partire dalle 12. Invece, dal lunedì al venerdì, presso il centro Padre Arturo dei Missionari della Divina Redenzione, in via Gianturco, potranno essere accolte per pranzo (ore 12) fino a 60 persone.

In provincia

Le mense estive aperte ad agosto in provincia di Napoli sono 6 e si trovano nei comuni di Arzano, Afragola, Portici, Torre del Greco e Torre Annunziata. Ad Arzano, il centro La Casa della Carità, in via Vittorio Emanuele III, metterà a disposizione tutti i giorni per pranzo (ore 12) fino a 35 posti a sedere. Lo stesso vale per il centro Spirito Santo in Torre Annunziata, la cui mensa aprirà tutti i giorni per pranzo alle 12 e accoglierà 50 persone. A Torre del Greco saranno ben due le mense aperte per il periodo estivo: Sant’Antonio di Padova ospiterà tutti i giorni 24 persone per il pranzo (ore 12), mentre a Santa Maria del Buon Consiglio saranno disponibili 45 posti a sedere per la cena, a partire dalle 18, tutti i giorni tranne il giovedì.

Al centro Sant’Antonio nel comune di Afragola saranno disponibili fino a 40 posti a sedere e 40 cestini per la cena alle ore 17. Infine, per i bisognosi di Portici, il pranzo sarà disponibile lunedì, sabato e domenica, alle ore 12. I posti a sedere saranno 24, a cui si aggiungono 36 cestini.

Tags : CaritasnapoliSolidarietà
Anna Gallo

The author Anna Gallo

Leave a Response