close
CulturaEventi

“Tramonti di cartone”: quando la letteratura è solidale

Tramonti di cartone è un viaggio, un duplice percorso di parole e immagini, ispirato da ricordi ed esperienze. Oltre ad esplorare le sfumature dell’animo umano, però, ha anche un fine solidale: finanziare un’ONLUS che lotta per portare in Africa acqua e formazione.

Per tutte le volte che ho guardato la tua terra, per le volte che ho guardato il tuo popolo, l’ho fatto con i tuoi occhi. Lo sguardo percorre le vie come le pagine di un libro. Africa, mi lascerai segni e sogni indelebili.

Dall’unione di cinque giovani talenti, scrittori e artisti, nasce il perfetto connubio tra prosa e poesia, arte letteraria e visiva. Una riflessione corale su esperienze e sentimenti, temi come amore, perdita, ricordo e speranza. Ad accompagnare l’esplorazione dell’animo umano nella sua fragilità si alternano illustrazioni e fotografie, creando un viaggio sensoriale dai molteplici significati. Oltre a rappresentare una particolarità dal punto di vista letterario, il progetto si propone di finanziare l’attività benefica di un’ONLUS che opera in Africa, paese ispiratore di svariati ricordi ed esperienze, per portare istruzione e acqua.

L'immagine può contenere: testo

La presentazione

Il 22 gennaio alle ore 18 sarà presentato il libro alla Feltrinelli di Piazza Dei MartiriLe parole degli autori, Marcello Affuso, Valentina Bonavolontá e Giulia Verruti, insieme alle illustrazioni di Federica Crispo e le foto di Erica Bardi, saranno allietate dalle note suggestive del cantante e musicista Andrea Tartaglia, il ritmo africano di Mestre Carcará, maestro della scuola di Capoeira Angola Ogum, e il talento dell’attrice Francesca Hasson. A moderare la presentazione sarà Armida Parisi, scrittrice e giornalista de Il Roma.

L’ONLUS “I Care”

Il ricavato delle vendite verrà interamente devoluto alla Onlus I Care, associazione che ogni giorno lotta per portare in Africa acqua, istruzione e formazione ad un popolo duramente provato dalla fame, dalla miseria, dalla siccità, dalla guerra e da gravi emergenze sanitarie. E’ da circa vent’anni che opera in Uganda e fino a ora ha garantito la costruzione di oltre sessanta pozzi, nel distretto di Tororo. L’anno scorso, oltre ai pozzi, l’associazione ha inaugurato due sale operatorie che con il dispensario medico costruito in precedenza, garantiscono un’assistenza sanitaria altrimenti mancante nel piccolo villaggio di Mulagi, sempre più operativo e funzionale.

 

Altri appuntamenti

La presentazione alla Feltrinelli non è l’unico appuntamento in programma per i giovani autori: il 30 gennaio al Riot Concept Store (Via Kerbaker 19) verrà allestita, infatti, una mostra fotografica, in collaborazione con il CMA e il fotografo Daniele Lepore,  ispirata alle tematiche del libro.

Noemi Misurelli

The author Noemi Misurelli

Preferisco esprimermi con le immagini, ma quando arriva l’argomento giusto, scrivo qui!

Leave a Response