close
Cultura

Il turismo campano ai tempi del coronavirus

Si può parlare di vera e propria crisi: i turisti annullano le prenotazioni e anche le attività commerciali ne risentono.

Non sono solo le persone ad essere a rischio per il coronavirus: un’altra importante vittima sembra essere il turismo della Regione. Il Presidente di Confesercenti Campania Vincenzo Schiavo ha infatti precisato che, solo nella città di Napoli, l’emergenza Covid-19 ha portato alla disdetta delle prenotazioni sino al 45%. Ciò che Confesercenti Campania chiede al Governatore De Luca è, quindi, il riconoscimento dello stato di crisi del comparto Turismo. Nella lettera inviata alla Regione, si pone l’accento anche sulle conseguenze che cancellazioni e mancate prenotazioni avranno sulle attività relative al commercio su aree pubbliche. Si tratta, tuttavia, di una crisi che affligge non solo la regione Campania, ma che è estesa a livello nazionale. 

Le richieste

Tra le richieste mosse dagli enti per il turismo ci sono la sospensione dei pagamenti, dai versamenti contributivi a mutui e alle bollette, la riduzione dell’aliquota IRPEF, l’accesso agevolato al credito e agli ammortizzatori sociali esistenti per le imprese; istituzione di aiuti speciali per gli organizzatori di viaggi e fondi UE a sostegno delle imprese italiane.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : campaniaCoronavirusnapoliTurismo

Leave a Response