close
Cronaca

Napoli, cittadini di ritorno dal Nord accolti con termoscan e test in stazione

La regione Campania adotta norme specifiche per tracciare eventuali malati celati dalle ondate di soggetti in viaggio verso il Sud. La migrazione infatti, resa possibile grazie al permesso di spostarsi di comune in comune, potrebbe portare a un vertiginoso aumento dei casi di Covid.

I viaggiatori in arrivo alla Stazione Centrale di Napoli dovranno seguire un percorso specifico delimitato da nastri, in modo tale da procedere in sicurezza verso i termoscan. Se la temperatura di un soggetto supererà i 37,5 °C, risulterà necessario un veloce test per verificare la presenza del virus. Nonostante l’attenzione per evitare un ulteriore contagio sia rivolta a tutti i treni in arrivo, i treni in arrivo da zone dense di malati sono due: il treno da Milano, in arrivo alle 13.06 con 373 prenotati, e quello da Torino alle 16.35 con oltre 400 prenotati.

Come procedere

Chiunque arrivi in stazione, sarà indirizzato verso il binario 8, dove l’Asl Napoli 1 ha predisposto delle postazioni per misurare la temperatura corporea. Chi presenterà un valore oltre il limite, sarà testato ed eventualmente portato in ospedale. Polizia di Stato, Carabinieri, esercito, l’apparato di sicurezza di Grandi Stazioni e la protezione civile regionale parteciperanno alla delicata operazione.

Tags : campaniacovidCovid-19Covid19napoliStazione Napoli Centrale
Noemi Misurelli

The author Noemi Misurelli

Preferisco esprimermi con le immagini, ma quando arriva l’argomento giusto, scrivo qui!

Leave a Response