close
Eventi

Donne nella storia, un evento UniSa per ridurre il gender gap

Campus UniSa. Fonte: Wikipedia Commons. Autore: Vincericciardi

Mercoledì 3 giugno una maratona on-line promossa dal Centro Bibliotecario di Ateneo di UniSa in occasione dell’anniversario del suffragio femminile in Italia: «Liberiamo la memoria delle donne che ci hanno rese libere».

Un evento tutto in digitale, quello che il team di wiki-bibliotecarie del Centro Bibliotecario di Ateneo (CBA) dell’Università degli Studi di Salerno presenta mercoledì 3 giugno, in occasione dell’anniversario del suffragio femminile in Italia. Una giornata dedicata alla celebrazione e alla valorizzazione del ruolo delle donne nella storia, in cui immagini, storie e parole si intrecceranno per raccontare le battaglie delle donne che hanno fatto la storia, combattendo per i propri diritti e contribuendo a gettare le basi per la società contemporanea.

La giornata si inserisce nella una campagna internazionale WikiGap per ridurre il gender gap sui progetti Wikimedia. La giornata di confronto sulle suffragette fa seguito alla maratona di scrittura Wikigap Salerno 2020. Un evento, sempre in modalità on-line, che ha ripercorso la storia delle partigiane e che è stato incentrato sulla stesura, sull’arricchimento e sulla traduzione di voci bibliografiche inerenti alle personalità femminili che hanno fatto la propria parte durante la Resistenza Italiana.

«Attraverso i progetti Wikimedia e l’impegno del Centro Bibliotecario di Ateneo, stiamo ripercorrendo le tappe fondamentali delle conquiste dei diritti civili, sociali e politici delle donne», ha commentato Alessandra Boccone, wiki-bibliotecaria del CBA, come riportato da Wikimedia Italia.

«C’è ancora tanta strada da percorrere in questo senso, ma sicuramente la divulgazione della storia attraverso immagini e testi liberi contribuisce non solo a rendere onore a chi ha costruito le basi della nostra libertà, ma anche a essere fonte d’ispirazione nella partecipazione alla vita sociale e politica delle donne contemporanee», ha continuato Alessandra Boccone in riferimento all’impegno delle donne e ai cambiamenti che sono riuscite ad imprimere alla società.

Il programma

L’evento on-line si svolgerà mercoledì 3 giugno 2020 dalle 9:30 alle 12:30. Si inizierà con i saluti del Direttore del Centro Bibliotecario di Ateneo, Maria Rosaria Califano, del Presidente del CUG Amelia Filippelli, e del Presidente dell’OGEPO Ornella Malandrino. Successivamente, dopo la proiezione del breve video “C’era una grande attesa…”, realizzato con il contributo e la partecipazione delle donne di UniSa, le bibliotecarie del CBA Alessandra Boccone e Tania Maio racconteranno brevemente le attività condotte sui progetti Wikimedia negli ultimi anni.

L’inizio dell’Editathon è previsto per le 10:15, quando i partecipanti potranno iniziare a lavorare su alcuni progetti Wikimedia. Con il supporto delle fonti selezionate dalle wiki-bibliotecarie, chi parteciperà all’evento potrà contribuire ad arricchire i progetti collaborativi con immagini, parole e storie delle suffragette.

«Liberiamo la memoria delle donne che ci hanno rese libere! Come? Pubblicando immagini, storie e parole delle suffragette sulle piattaforme Wikimedia: rileggiamo i testi che raccontano il loro impegno in Wikisource, arricchiamo di fonti e contenuti le relative voci in Wikipedia, inseriamo le immagini e i testi in Commons e le loro parole in Wikiquote», si legge sulla pagina Wikipedia del progetto.

Clicca qui per scaricare la locandina e il programma dell’evento.

Come si partecipa?

L’evento del 3 giugno è gratuito e aperto a tutti. Per partecipare non è necessario essere già contributor di Wikepedia. Basta prenotarsi via eventbrite, registrare un account su Wikipedia e seguire tutti i passi che sono spiegati in modo molto chiaro sulla pagina del progetto alla voce ‘partecipanti’.

«Speriamo che ancora una volta tante donne, di diversa età, professione e provenienza geografica, esperte wikipediane e neofite, vogliano unirsi a noi per rendere libera la memoria delle donne che hanno lottato affinché tutte noi oggi possiamo godere del diritto di voto», ha affermato Tania Maio, altra wiki-bibliotecaria del CBA.

Ecco anche gli hashtag attraverso i quali sarà possibile unirsi alla giornata dedicata alle suffragette: #wikigap, #wikigapsuffraggette #2giugno.

L’evento è parte della campagna internazionale WikiGap, gode del patrocinio dell’Ambasciata di Svezia in Italia, ed è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Informatica e l’Osservatorio interdipartimentale per gli Studi di Genere e le Pari Opportunità di UniSa, e con le associazioni Mind the Gaps, Wikimedia Italia e Wikimedia Svezia.

Per informazioni basta consultare la pagina dell’evento o inviare una mail a info@mindthegaps.it.

In foto: Vedura del campus dell’Università degli Studi di Salerno: Fonte Wikimedia Commons.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : DonnesuffragioUNISA
Anna Gallo

The author Anna Gallo

Leave a Response