close
CulturaEventi

Scena Aperta, la rassegna del Teatro Stabile al Maschio Angioino

Maschio Angioino. Autore: jqmj (Queralt). Fonte: Wikimedia Commons.

Il Teatro Stabile di Napoli riparte con “Scena Aperta”, rassegna teatrale con 5 imperdibili spettacoli in scena dal 3 luglio al 1 agosto 2020 al Maschio Angioino.

Ancora buone notizie per gli amanti del teatro. Insieme al programma lirico-concertistico del Teatro San Carlo in piazza del Plebiscito e agli spettacoli itineranti del progetto “Racconti per Ricominciare”, anche il Teatro Stabile di Napoli ha annunciato la ripresa delle attività dal vivo questa estate. Il programma riparte con “Scena Aperta”, una rassegna teatrale in grande stile nella splendida cornice del Maschio Angioino, a due passi da piazza Municipio.

Gli spettacoli, 5 in tutto, saranno rappresentati nel cortile del castello dal 3 luglio al 1 agosto 2020. Nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-contagio, ogni sera avrà accesso alla pièce in programma una platea contingentata, di circa duencento spettatori.

Il nome stesso “Scena Aperta” richiama l’idea di un teatro che si reinventa per ricominciare. Un teatro che ‘esce fuori’ dai suoi confini fisici, spinto da un’irrefrenabile voglia di riaprirsi al pubblico e di riappropriarsi del suo rapporto personale con la platea. Un rapporto rimasto sospeso per troppo tempo in una dimensione esclusivamente virtuale.

L’iniziativa è organizzata dal Teatro Stabile-Teatro Nazionale di Napoli insieme all’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, e in collaborazione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia.

Il programma di “Scena Aperta”

La rassegna “Scena Aperta” si compone di cinque spettacoli, scelti tra quelli «del cartellone ordinario dello Stabile che erano quasi pronti al loro debutto in stagione», ha spiegato il direttore del Teatro Stabile, Roberto Andò.

Si partirà il 3 luglio con La chunga, di Mario Vargas Llosa, per la regia di Pappi Corsicato e con Cristina Donadio, Francesco Di Leva, Irene Petris, Simone Borrelli, Antonio Gargiulo, Daniele Orlando. Lo spettacolo andrà in scena anche il 4 e 5 luglio.

Dal 9 all’11 luglio, invece, sarà la volta di un’esclusiva lezione-spettacolo di e con Mimmo Borrelli. ’Nzularchia, opera vincitrice del “Premio Riccione” nel 2005, viene riproposta in forma del tutto particolare, con le musiche dal vivo di Antonio Della Ragione.

Si proseguirà dal 16 al 18 luglio con ‘O tuono ‘e marzo di Vincenzo Scarpetta, da Un coup de foudre di Léon Xanrof e Antony Mars. Alla regia è Massimo Luconi. L’opera è interpretata da Gigi Savoia, Tonino Taiuti, Carmine Borrino, Anna Carla Broegg, Carlo Caracciolo, Antonello Cossia, Gino De Luca, Antonella Stefanucci, Dalal Suleiman.

Dal 24 al 26 luglio andrà in scena Pastiche N°0 di pas/ssaggi, a cura di Renato Carpentieri e Claudio Di Palma, con Renato Carpentieri e gli allievi della Scuola di teatro dello Stabile di Napoli.

A concludere la rassegna “Scena Aperta”, dal 30 luglio al 1 agosto sarà in scena Week-end, un testo di Annibale Ruccello, interpretato da Maria Pia Calzone, Totò Onnis, Matteo Bossoletti, con la regia Enrico Maria Lamanna.

Biglietti e costi

Per sapere di più sugli spettacoli è possibile consultare la pagina ufficiale della rassegna “Scena Aperta”.

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21. Il costo del biglietto intero è di 8 euro. Per gli under 30 e per gli over 65 l’entrata è di 5 euro. Tutte le informazioni sulla rassegna e sull’acquisto dei biglietti sono disponibili sul sito ufficiale del Teatro Stabile di Napoli.

In foto: Maschio Angioino di notte. Autore: jqmj (Queralt). Fonte: Wikimedia Commons.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : maschioangioinonapoliteatrostabiledinapoli
Anna Gallo

The author Anna Gallo

Leave a Response