domenica, Giugno 23, 2024
HomeCronacaCaserta, sequestrati distributori di benzina per truffa agli automobilisti

Caserta, sequestrati distributori di benzina per truffa agli automobilisti

Caserta: due distributori di benzina situati a Roccaromana e Sant’Angelo d’Alife sono finiti sotto sequestro con l’accusa di “allungare” la benzina con olio lubrificante.

La Guardia di Finanza ha infatti accertato che benzina e gasolio venivano venduti senza rispettare gli standard normativi e senza pagare le accise. A finire nei guai un imprenditore di 42 anni che gestiva una catena di pompe bianche.

Di proprietà dello stesso imprenditore anche un altro stazionamento di benzina sequestrato a Riardo nel novembre scorso per gli stessi motivi: i finanzieri di Capua, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno accertato che il 42enne miscelava il gasolio con olio lubrificante, mentre la benzina aveva un numero di ottani inferiore al minimo di legge.

Così comportandosi, l’imprenditore riusciva a pagare sì meno tasse, ma allo stesso tempo finiva per danneggiare i motori delle vetture degli automobilisti che facevano rifornimento presso i suoi distributori.

Ora il Comando provinciale di Caserta tiene sott’occhio altri distributori di benzina che sarebbero stati segnalati per prezzi del carburante sospetti e che, quindi, avrebbero potuto mettere in atto lo stesso modus operandi dell’imprenditore finito sotto accusa.

 

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Most Popular

Recent Comments