close
Cultura

BussoLaLettura // “Il sorpasso dell’Irrealtà”, la recensione

“Il sorpasso dell’Irrealtà”, raccolta edita da Homo Scrivens e nata dalla penna  di Anemone Ledger, è una piccola perla per gli amanti del genere Horror.

Anche i lettori più smaliziati non potranno fare a meno di apprezzare le storie cruente, morbose e inquietanti partorite dalla mente dell’autrice.

Questa raccolta di stralci riesce a fare quello che poche storie riescono a ottenere, e lo fa magistralmente: disturba e agita la mente di chi la legge. Anche chi è solito leggere racconti dell’orrore si ritroverà, insolitamente e forse suo malgrado, turbato nel profondo.

Il guscio sottile della realtà

Il fil rouge che unisce tutte le storie presenti in questo volumetto prezioso è l’Irrealtà.

I protagonisti di tutti gli stralci della raccolta danzano, come funamboli, sul filo sospeso e sottile che separa il mondo reale dalla sua controparte irreale – si tratta di luoghi sotterranei, traboccanti di tesori magnifici e proibiti, carichi di orrore e di colpe sanguinanti. 

Ognuno dei personaggi compie un passo insolito e azzardato che lo costringe a superare il limite, a rompere il guscio sottile della realtà. La nostra normalità e la nostra serenità sono protette da una superficie fin troppo fragile, al di sotto della quale si trovano paludi ribollenti di orrore e paura. 

Ciascuno dei personaggi – e dunque ciascuno di noi – può  trasformarsi in un mostro. Anemone Ledger è molto brava nel mostrarci quanto poco basti a trasformare bambini, padri, panettieri e persino gatti in creature infernali e crudeli.

elaborazione grafica di Luigi Carrara

Un’opera di necromanzia

La raccolta ha un sapore chiaramente internazionale come lo sono le sue ispirazioni, a volte citate proprio all’inizio degli stralci.

Lampanti i riferimenti alla scrittura di Stephen King, di Lovecraft e di Edgar Allan Poe. L’autrice miscela gli elementi caratterizzanti delle loro storie creando, come un’alchimista o una strega delle parole, uno stile del tutto inedito.

L’incantesimo compiuto da Anemone Ledger è un’opera di necromanzia – o forse un’esperimento simile a quello compiuto dal dottor Frankenstein – decisamente ben riuscito: la creatura, a un primo sguardo mostruosa, è in realtà perfetta e unica, dotata di un’anima e uno spirito propri e assolutamente affascinanti, per quanto spaventosi.

Coltelli, denti e sangue: gli Stralci

L’autrice, all’interno della raccolta, precisa che questi non sono propriamente racconti, ma stralci:

Questi sono stralci di irrealtà, non racconti. Lo “stralcio” è un elemento che viene eliminato – dunque separato – da un insieme.

Si tratta, come verrà precisato più avanti, di stralci di irrealtà che la penna di Anemone Ledger trascina via con sé. Talvolta questi stralci vengono tagliati via con precisione, come se le parole fossero la lama di un coltello; a volte vengono strappati via come se si trattasse di bocconi sanguinanti, straziati dai denti feroci della scrittura.

La voce dell’autrice è fresca e talentuosa, e ci conduce lungo sentieri stretti e dalle pareti grondanti d’orrore. Ogni stralcio è un percorso, una traccia che l’Irrealtà ha lasciato dietro di sé e che l’inchiostro di sangue di Anemone Ledger percorre insieme a noi.

Lo sguardo del lettore illumina per un istante questi universi di perversione e terrore, mostrandoci cosa c’è oltre il confine, oltre il guscio sottile che ci protegge.

A chi è consigliato “Il sorpasso dell’Irrealtà”?

Questa raccolta è consigliata a tutti gli amanti del genere horror; a chiunque desideri provare paura e smarrimento, inquietudine e fastidio; a tutti quelli che, anche solo per un breve istante, vorrebbero sbirciare oltre il velo per costringere il proprio sguardo a inoltrarsi nell’Irreale.

 

Titolo: Il sorpasso dell’Irrealtà

Autore: Anemone Ledger

Casa editrice: Homo Scrivens

Copertina (flessibile): 126 pagine

ISBN: 978-88832781755

Prezzo: 13,00 euro

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : anemoneledgerBussoLaLetturabussolarecensionehomoscrivensirrealtàledger

Leave a Response