close
Cultura

La Rai lancia il remake di “Natale in casa Cupiello” con Sergio Castellitto

In arrivo il remake televisivo di Natale in casa Cupiello con Sergio Castellitto nei panni di Lucariello. Le riprese quest’estate in pieno centro storico.

Ieri c’è stata la presentazione dei palinsesti Rai per il 2020/2021. Tra le proposte del servizio pubblico sicuramente spicca la nuova produzione di Natale in casa Cupiello, in collaborazione con Picomedia e Rai Fiction. Il film Rai si attenderà per l’autunno 2020. Vedrà come protagonista Sergio Castellitto nei panni di Lucariello e Marina Confalone probabilmente nei panni di Concetta. La regia è affidata a Edoardo De Angelis, per la prima volta alle prese con un’opera televisiva, e la sceneggiatura a Massimo Gaudioso. Non è ancora noto chi interpreterà Tommasino e chi Ninuccia. Volendo ipotizzare possibili candidati, Tommasino potrebbe essere Marco Mario de Notaris o Gaetano Bruno. Mentre Ninuccia potrebbe interpretarla Antonia Truppo o Pina Turco. Ma non è impossibile che vengano scelti attori più giovani.

Si attende dunque il remake di Natale in casa Cupiello, un’opera che ormai è entrata nella storia della letteratura e del teatro europeo e che di sicuro animerà i dibattiti di un pubblico televisivo italiano che quando si toccano i monumenti diventa tutt’a un tratto al pari dei critici più agguerriti. Si discuterà, come già avvenuto ad esempio per la produzione di Filumena Marturano con Massimo Ranieri, di quanto Castellitto debba assomigliare a De Filippo o di quanto invece debba far propria l’interpretazione del testo; soprattutto linguisticamente, considerando che ancora una volta, come accaduto ultimamente con la prova più che riuscita di Luca Marinelli in Martin Eden, la scelta verte per un attore che non parla il napoletano come lingua d’origine.

Ci sono già indiscrezioni sulle location in cui quest’estate il film verrà girato. La location principale sarà in un antico appartamento di via dei Tribunali. La casa si troverebbe nei pressi di piazza Sisto Riario Sforza, con al centro l’obelisco di San Gennaro, di fronte al complesso del Pio Monte della Misericordia. Ma nello stesso luogo ci saranno dei ciak anche in esterna. Il tema è importante perché nelle produzioni di rilevanza medio-alta ormai la scelta dei luoghi può incidere sul risalto mediatico e di pubblico del film. Il centro storico di Napoli negli ultimi anni è stato invaso da produzioni cinematografiche di varia natura e i luoghi erano meditati anche in relazione alla prospettiva di un pubblico paradossalmente chiamato ad assistere al film prima della sua uscita, con tutto di selfie, storie Instagram e interazioni social che contribuiscono alla campagna pubblicitaria persino abbattendone i costi.

Il culmine di questo turismo del ciak si è avuto con lo spot di Dolce&Gabbana di tre anni fa, con gli attori di Game of Thrones Kit Harington e Emilia Clarke, e con la regia di Matteo Garrone. Ora le telecamere tornano nella stessa piazza con Natale in casa Cupiello. Quest’estate però sarà più difficile attrarre pubblico sulle location perché il turismo in città post Covid è ancora un nodo da sciogliere.

_

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!

Tags : natale in casa cupiellorai

Leave a Response