close
Ambiente

La stazione di Via Duomo sarà operativa in autunno, l’opera completata nei prossimi anni

Napoli, la stazione di Via Duomo in costruzione

Da anni ormai si assiste alla notizia dell’imminente inaugurazione della stazione di Via Duomo, facente parte del percorso della Linea 1 della Metropolitana di Napoli, ma anche quest’anno questa notizia deve essere smentita: difatti se tutto procederà secondo le norme, la stazione dovrebbe diventare operativa a partire dalla stagione autunnale, mentre l’opera per ultimare la stazione e il progetto di Fuksas si protrarranno per i prossimi 3 o 4 anni.

I lavori per la realizzazione della stazione Duomo procedono da tempo senza sosta. In questi anni il cantiere è stato notevolmente rallentato dall’incredibile patrimonio archeologico ritrovato nelle fondamenta di piazza Nicola Amore. Il luogo in cui sorgerà la stazione Duomo è infatti situato appena a ridosso dell’antica Neapolis greco-romana. Proprio sul Rettifilo, duemila anni fa, insistevano le mura meridionali della città che confinavano con la spiaggia e con l’antico porto ritrovato in piazza Municipio.

Durante lo scavo della stazione Duomo, oltre a una fontana del XII secolo e a centinaia di reperti archeologici di varie epoche della città, fu ritrovato l’ormai celebre tempio dei Giochi Isolimpici, istituito dall’imperatore Augusto nel 2 d.C. proprio per esaltare le tradizioni e la cultura della città più greca d’Occidente.

Il ritrovamento del Tempio, oltre alle interruzioni dei lavori programmati per l’intervento della Soprintendenza, ha determinato la necessità di continue varianti del progetto che hanno influito in maniera drastica sulle tempistiche. Parte del Tempio giace infatti ancora sotto la piazza, mentre l’altra metà, quella ritrovata anni fa, è stata dapprima sollevata per consentire i lavori ai sottoservizi e alla sede ferroviaria, e poi ricollocata appena sotto la superficie stradale, in modo da ornare il vestibolo della stazione una volta completata.

La prossima inaugurazione, che dovrebbe avere luogo appunto nel prossimo autunno, garantirà la sola funzionalità della fermata e dunque l’accesso alle banchine ferroviarie e ai treni. Per vedere la stazione ultimata ci vorranno ancora degli anni, poiché le indagini archeologiche dovranno proseguire verso porzione ancora seppellita del Tempio.

 

 

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola TV per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram Twitter!

Tags : 22gennaioambientemetropolitananapoli
Nicola Avolio

The author Nicola Avolio

Leave a Response