close
Politica

Ischia, il sindaco Ferrandino scrive a De Luca: “Zona rossa infattibile ed eccessiva”

Pur dovendo assolutamente tenere alta la guardia nella battaglia al Covid 19, non possiamo non ritenere eccessiva la zona rossa per quella che é la situazione epidemiologica dell’isola d’Ischia. Visti i numeri attuali, le restrizioni devono esserci ma è necessario che siano coerenti rispetto al quadro che, ad oggi, non appare critico”. Scrive questo il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino dopo qualche ora dall’annuncio ufficiale delle nuove restrizioni per la Campania.

Il post preannuncia l’invio di una nota ufficiale all’unità di crisi della Regione Campania e al presidente Vincenzo De Luca “per capire la fattibilità di una valutazione specifica per il nostro territorio”.  Al momento sul territorio di Ischia i positivi al coronavirus sarebbero 84 su una popolazione residente di circa 70 mila abitanti (con una situazione definita rassicurante all’ospedale “Rizzoli”). Lo scorso fine settimana avveniva la somministrazione della prima dose del vaccino alla totalità del personale scolastico dell’isola.

Sarebbe giusto allo stesso modo, se malauguratamente ci dovesse essere un peggioramento della situazione epidemiologica, adottare misure più restrittive”, prosegue Ferrandino, raccomandando “comunque ai cittadini ischitani di continuare ad avere comportamenti responsabili e rispettosi delle norme in vigore”. Il Sindaco è chiaramente preoccupato per l’economia già in difficoltà dell’isola: molti dei ristoranti e la totalità delle strutture ricettive avevano pianificato l’apertura stagionale per le prossime settimane.

Continua a seguire il nostro sito e la pagina Facebook de La Bussola per orientarti e informarti in Campania. Siamo anche su Instagram!