close
Ambiente

Plastic Free Campania: in oltre 400 per rimuovere plastica sul Garigliano

Oltre 2 mila kg di rifiuti e plastica sono stati rimossi da più di 400 volontari provenienti da più zone della Campania e del Lazio, all’arenile sulla foce del Garigliano, una spiaggia Campana a confine con il Lazio, nel giorno della Liberazione, il 25 aprile scorso, a partire dalle 9 del mattino.

Volontari per l’ambiente

La raccolta è stata promossa attraverso i social dai volontari del movimento Plastic Free della Campania, un’associazione formatasi nel luglio 2019 e che, da circa un anno, ha iniziato alla foce del Garigliano, dove un gruppetto di circa 30 volontari si incontrò e cominciò a pulire la spiaggia che circonda la foce del fiume, confine naturale tra Campania e Lazio.

Ed ora, a distanza di un anno, il gruppo campano è cresciuto in maniera considerevole. Tra i fondatori del movimento, Renato Venezia, coordinatore regionale coadiuvato dai tanti referenti cittadini sparsi nella regione, il cui impegno non si è mai arrestato.

“E pensare che l’ anno scorso eravamo solo in cinque mentre domenica la fila di persone, ragazzi, adulti e tante famiglia con bambini, che a fine raccolta hanno festeggiato l’impresa, era lunga decine di metri. Il miracolo dei social” racconta all’ANSA Renato Venezia.

Un’iniziativa da record

In tanti sono accorsi ed hanno aderito all’iniziativa promossa dai volontari: adulti, anziani, coppie, famiglie con bambini, gruppi di amici, ma anche associazioni come UISP e LIPU, boy – scout, nonché volontari provenienti dal vicino Lazio. In sole 3 ore e con 417 sacchi grandi riempiti di plastica, vetro ed altri rifiuti, sono stati ripuliti circa 3 km di spiaggia a ridosso della foce. Un vero record!

Una piccola volontaria di Plastic Free

A testimonianza di ciò, le immagini postate sul profilo Facebook Plastic Free Campania, ritraenti il cospicuo gruppo di volontari ed aiutanti che si è reso protagonista di questa solidale iniziativa, concernente una questione – quella ambientale – che riguarda ognuno di noi.

“Abbiamo altri appuntamenti in programma, tutti pubblicati su nostro profilo, dove invitiamo chiunque tenga alla difesa della nostra terra ad unirsi a noi” anticipa Venezia, nel tentativo di coinvolgere quante più persone possibili.

Un’attività sinergica

“Ci auguriamo che questa raccolta abbia grande risalto mediatico, non solo a livello regionale, ma anche a livello nazionale, al fine di sensibilizzare le persone e far capire che il Pianeta è uno e va tutelato in ogni modo” aveva dichiarato, poco prima dell’evento, Venezia.

E, in effetti, il successo dell’iniziativa non è passato inosservato. Il Commissario Straordinario Andrea Cantadori, al fine di avviare una solida attività di valorizzazione delle risorse naturali del territorio di Baia Domizia, ha accolto con grande entusiasmo l’iniziativa di pulizia della Foce del Fiume Garigliano ad opera dell’associazione Plastic Free. Questa iniziativa ha consentito di porre l’accento sulla sinergia tra la gestione commissariale del Comune sessano e Renato Venezia, referente della Campania dell’associazione Plastic Free.

“Plastic Free in Campania è la speranza tanto attesa. Gli eroi campani hanno e avranno sempre l’appoggio di tutta l’associazione nazionale perché solo uniti si possono davvero migliorare le cose” ha concluso Luca De Gaetano, Presidente Nazionale di Plastic Free Onlus.